Bennacer è guarito, con lo Spezia titolare dopo due mesi

Bronchite risolta, in mediana torna la coppia con Kessie. Kjaer e Tonali a parte, Maldini in campo con la Primavera

In attesa che per Pioli arrivi un giorno in cui potrà finalmente urlare al mondo di avere tutta la rosa a disposizione (ma arriverà, in questa stagione?), filtrano comunque buone notizie da Milanello. Oggi, martedì, è ripresa la preparazione dopo la seduta facoltativa del giorno prima (a cui, come di consueto, hanno preso parte diversi giocatori) e i sorrisi sono tutti per Bennacer. L’algerino ha infatti smaltito la bronchite che lo aveva costretto a saltare il Crotone (gara per la quale era già arruolabile e potenziale titolare) e ha svolto tutto l’allenamento in gruppo. Significa il recupero totale dal malanno e il ritorno di un giocatore fondamentale, sebbene contro il Crotone tutto abbia funzionato come doveva anche in mediana. Bennacer dunque riprova a tornare davvero tra i ranghi, considerando che la sua ultima uscita da titolare risale al 13 dicembre contro il Parma. Dopo di che, il lungo stop causato dalla lesione al bicipite femorale della coscia destra. Ismael si era riaffacciato in campo a Bologna, per uno spezzone di partita, ma poi era stato bloccato dalla bronchite.

Sedute personalizzate

—  

Per quanto riguarda gli altri rossoneri fermi ai box, Kjaer ha svolto lavoro sul campo ma in forma personalizzata. Su questo versante comunque Pioli non ha una particolare fretta: Tomori si è fatto subito trovare pronto e il danese è stato fermato proprio per permettergli di risolvere una serie di problemi, in modo da riaverlo al top a partire dalla Stella Rossa. Ancora a parte anche Tonali, alle prese con una borsite all’anca. Prosegue le cure pure Brahim Diaz (flessori coscia sinistra), che sarà rivalutato fra qualche giorno. Da ricordare anche che sabato sera con lo Spezia mancherà lo squalificato Calabria, rimpiazzato da Dalot. Daniel Maldini invece ha giocato – titolare – con la Primavera in campionato a Bologna. Infine, Gigio Donnarumma e Theo Hernandez sono stati premiati a Milanello dall’Aic in relazione alla stagione passata.

Precedente Inter fuori da tutte le coppe a febbraio: ora lo scudetto è un obbligo Successivo È sempre Juve: finale! L'Inter ci prova ma non sfonda

Lascia un commento