Benitez, il doppio ex: “Kvaratskhelia miglior giocatore in Italia”

Rafa Benitez ha il cuore per metà azzurro e per metà rosso, avendo allenato in carriera sia il Napoli sia il Liverpool, che questa sera si affrontano al ‘Maradona’ per il primo turno del girone di Champions League. Per il Times, il tecnico ha anticipato i temi della sfida, partendo da un grandissimo complimento al georgiano Kvaratskhelia: “E’ oggi il miglior giocatore che c’è in Italia”.

Benitez: “Il Liverpool dovrà limitare Kvara”

Nel suo editoriale, Benitez avverte Klopp: “Kvara è il pericolo numero 1 per il Liverpool. Gioca come esterno partendo da sinistra, ma sa usare entrambi i piedi, sa creare e sa finalizzare. Ha il suo ritmo e vuole lasciare il segno in ogni partita che gioca. Ha già segnato 4 gol in 5 gare, compreso quello decisivo nell’ultimo match con la Lazio: ha solo 21 anni, ma è un talento eccellente e il fatto che stia facendo cosi bene così presto in Italia sottolinea la sua mentalità. Il Napoli ha sempre fatto un buon lavoro nel reclutare talenti: quando c’ero io abbiamo preso Gonzalo Higuaín, Jorginho, Kalidou Koulibaly, Dries Mertens, Raúl Albiol e José Callejón che hanno permesso alla squadra di crescere. Sta facendo lo stesso con Kvaratskhelia”.

Alisson risponde a Spalletti: "Con lui giocavo poco"

Guarda il video

Alisson risponde a Spalletti: “Con lui giocavo poco”

Benitez: “Tra Napoli e Liverpool non c’è un favorito”

Benitez vede un confronto alla pari tra Napoli e Liverpool e spiega perché: “E’ una partita interessante senza un chiaro favorito, perché entrambe le squadre hanno quello che serve per vincere”.

Tra i punti di forza del Napoli c’è l’allenatore Luciano Spalletti: “Ha molta esperienza, un’idea precisa della squadra e convinzione ferrea nei suoi metodi: sa sempre quello che deve fare”. A Benitez, però, piace tutto il Napoli: “I pericoli per il Liverpool sono ovunque, dal terzino destro Giovanni Di Lorenzo che spinge come Alexander-Arnold all’esterno avanzato, Lozano o Politano, che gioca con ritmo. Sarebbe ovviamente un vantaggio per il Liverpool se il Napoli non dovesse avere Osimhen, ma Spalletti ha giocatori che possono avere un impatto sulla squadra, anche partendo dalla panchina”.

Napoli-Liverpool, la probabile formazione di Spalletti

Guarda la gallery

Napoli-Liverpool, la probabile formazione di Spalletti

Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Precedente Starkovs esclusivo: "Attenta Fiorentina, Riga non viene per turismo" Successivo Messi fa arrabbiare gli ambientalisti: tutta colpa del jet privato!

Lascia un commento