Benevento, Inzaghi: “Roma e Lazio giocano il miglior calcio d’Italia”

BENEVENTO – Pippo Inzaghi ha messo nel mirino la Roma, prossima avversaria dei sanniti. Ecco l’analisi dell’ex centravanti del Milan in conferenza stampa: “Iago Falque e Improta hanno avuto qualche fastidio e spero di recuperarli prestissimo. Siamo reduci da due ottime partite, penso che col Bologna avremmo meritato di vincere. Sulla carta contro la Roma è la classica gara impossibile, ma abbiamo già sovvertito altri pronostici. Ionita trequartista? Vedremo, anche in base ai calciatori a disposizione. A centrocampo c’è grande concorrenza, vedrete che i cambi saranno determinanti. Inserire Moncini e Gaich? Vedremo che piega prenderà la partita, sono in crescita e hanno bisogno di un po’ di tempo per darci una mano”. I capitolini sono in gran forma, avendo vinto anche in Europa League:“Serve la partita perfetta, sperando che loro non siano al massimo. Mi piace molto Fonseca, un ottimo tecnico. Roma e Lazio giocano il miglior calcio in Italia, davanti hanno un potenziale stratosferico e non possiamo sbagliare nulla. All’andata, però, per settanta minuti li abbiamo messi in grossa difficoltà e potevamo anche andare sopra. Non vediamo l’ora di giocare”.

Viola, che gol di tacco! Il Benevento pareggia a Bologna

Guarda la gallery

Viola, che gol di tacco! Il Benevento pareggia a Bologna

“Non rischierò Letizia, ma col Napoli sarà arruolabile”

Il mister dei campani si sofferma poi su Gaetano Letizia: “E’ ok, ma non vogliamo rischiare. Chi lo ha sostituito ha fatto bene, questa è la vera forza del gruppo. Gaetano ci ha dato moltissimo, è un terzino molto importante, ma è stato fermo 50 giorni e non cambia nulla attendere un’altra settimana. Da martedì tornerà fisso in gruppo, a Napoli sarà a disposizione”. Ancora un pensiero sulla Roma: “Sono terzi in classifica con grande merito, in Europa League stanno facendo un percorso eccellente e in avanti hanno giocatori impressionanti. Ma il Benevento ha già fermato Lazio e Juventus, nessuno lo pensava. Proveremo a fare la stessa cosa anche con la Roma e con il Napoli, ricordando da dove siamo arrivati e che la classifica è di tutto rispetto. Non rilassiamoci, ma non dobbiamo avere timori reverenziali. Abbiamo acquisito la consapevolezza che possiamo fare questa categoria. La classifica è bella, ma non possiamo rilassarci. Cagliari, Torino e Parma hanno un blasone diverso, un bacino d’utenza importante e il mercato ha consentito loro di rinforzarsi”.

Filippo Inzaghi: "Dimostrato che possiamo giocarcela con tutti"

Guarda il video

Filippo Inzaghi: “Dimostrato che possiamo giocarcela con tutti”

“Mi auguro che la Roma sia stanca, non perdonerebbe nostra falsa partenza”

“La Roma reduce dalla sfida col Braga? Mi auguro che sia un vantaggio per noi per portare a casa un risultato positivo. Ma stiamo parlando di un top club italiano, l’alternativa al titolare è sempre…un potenziale titolare. Dzeko, Pellegrini, Pedro e tanti altri sono calciatori veramente fortissimi. Ma io penso alla mia squadra, so che stiamo lavorando bene e sono estremamente fiducioso in vista di domani. Per portare a casa risultati contro le big non potremo sbagliare nulla, ma nessuno parte con la volontà di sbagliare l’approccio. Basti vedere cosa è successo alla Juve col Porto. Ovviamente la Roma non perdonerebbe una falsa partenza, sta a noi mantenere un rendimento costante per 90 minuti e dare tutto quello che abbiamo”.

Precedente Napoli, per Politano niente di grave. Demme quasi recuperato Successivo Lucarelli: "Napoli, a Granada troppo difficile con la rosa dimezzata"

Lascia un commento