Belgrado, che risse tra i tifosi per il derby: volto bruciato con una torcia

Belgrado, risse tra tifosi Stella Rossa e Partizan in vari punti della città a ridosso del derby finito 1-1: un tifoso ha bruciato il volto di un altro fan con una torcia, un teppista ha colpito alla testa un poliziotto con una sbarra.

Prima del pareggio fra Partizan e Stella Rossa nel 165esimo derby eterno, i membri del Nucleo di Intervento hanno intercettato un furgone vicino alla Città degli Studenti in cui si trovavano diversi giovani, che avevano le insegne dei tifosi del Partizan, e secondo testimoni oculari dalla scena, li hanno buttati a terra tutti, li hanno legati e poi fermati, come conferma Nova.rs.

Poco dopo, è scoppiata una rissa tra i tifosi del Partizan e della Stella Rossa anche in viale Južni, sempre a Belgrado. Testimoni oculari affermano ancora che la polizia è dovuta intervenire nuovamente per separare le parti in conflitto. Qui la torcia di un tifoso ha bruciato il viso di un altro fan, mentre un teppista ha colpito un poliziotto alla testa con la sbarra di un bilanciere e lo ha buttato a terra.

Gli scontri più feroci si sono verificati nel South Boulevard vicino ad Autokomanda, e la polizia è stata coinvolta con un grande spiegamento di forze. Ad un certo punto, la polizia è riuscita a calmare la situazione e ad arrestare un gran numero di teppisti che stavano facendo incidenti. Ancora una volta abbiamo visto il lato oscuro dell’eterno derby di Belgrado.

Precedente Probabili formazioni Sampdoria Napoli/ Diretta tv, si rivedono Manolas e Zielinski Successivo Kessie, Bakayoko, Maignan... Altri episodi di razzismo: serve essere più reattivi

Lascia un commento