Bayern, stop e titolo rimandato. Haaland lancia il Dortmund

MAGONZA (Germania) – Nella 31ª giornata di Bundesliga il Bayern Monaco rimanda l’appuntamento con la matematica vittoria del Meisterschale perdendo in casa del Mainz, che grazie ai gol di Burkardt e Quaison vince 2-1 e ottiene il suo sesto risultato utile in campionato, facendo un passo importante verso la salvezza. Sconfitta comunque indolore per la squadra di Flick, che resta primo a +10 dall’inseguitrice Lipsia. Per Svensson una vittoria che lo proietta a 34 punti, al 12° posto e a +5 dalla zona retrocessione. Passa in vantaggio al 3′ il Mainz, con Burkardt che tira centralmente dal limite e Neuer, abbagliato probabilmente dal sole, non controlla il pallone che finisce in rete. E’ solo la squadra di casa a renderi pericolosa nei primi 20′ e anche con costanza: prima Latza all’11 e poi Da Costa al 19′ vengono fermati dal palo, Quaison da un ottimo intervento di Neuer che si fa perdonare parzialmente l’errore sul gol. Ma al 37′ il Mainz raddoppia proprio con l’ex Palermo, che stacca di testa su cross su punizione di Barreiro e infila in rete il 2-0.  Nel secondo tempo Flick prova a mischiare le carte, inserendo Musiala, Choupo-Moting e Nianzou e giocando a due punte, ma nonostante qualche lampo dell’attaccante francese i fortino del Mainz resiste fino al 94′, quando Lewandowski solo davanti al portiere firma il 2-1, ma è troppo tardi.

Mainz-Bayern Monaco 2-1, tabellino e statistiche

Haaland trascina il Dortmund: colpo Champions a Wolfsburg

Alla Volkswagen Arena di scena una sfida cruciale per l’obiettivo Champions di Wolfsburg e Borussia Dortmund. Gli ospiti passano in vantaggio al 12′ col solito Haaland, che approfitta di un regalo della difesa di Glasner per andar via in velocità a due avversari e battere Casteels. La gara per il Borussia si complica al 63′, quando Bellingham prende il secondo giallo e finisce anzitempo sotto la doccia. Il Wolfsburg non ne approfitta e i gialloneri raddoppiano: è il 68° quando ancora Haaland raddoppia agganciando un passaggio preciso in area di Dahoud e lasciando partire un gran tiro che termina in rete nell’angolino. Finisce 2-0: vittoria importantissima per la squadra di Terzic che si prota a -2 dalla terza posizione occupata proprio dal Wolfsburg a 57 punti, in attesa del risultato dell’Eintracht quarto in classifica. Pareggiano 1-1 Friburgo e Hoffenheim: al gol di testa di Kramaric al 40′ per gli ospiti risponde l’azzurro Vincenzo Grifo su rigore all’81’. Hoffenheim che sale a 39 punti all’undicesimo posto, Friburgo che resta nono a quota 41.

Wolfsburg-Borussia Dortmund 0-2, tabellino e statistiche

Friburgo-Hoffenheim 1-1, tabellino e statistiche

Werder in caduta libera, l’Union Berlino vince 3-0

Continua il momento orribile del Werder Brema, che perdendo 3-1 contro l’Union Berlino vede arrivare a sette il numero di sconfitte consecutive in campionato. A decidere la sfida dell’An der Alten Försterei una tripletta del finlandese Pohjanpalo: primo gol al 53′ con un tap-in sugli sviluppi di un corner, raddoppio al 55′ con un gran destro dopo aver controllato un cross dalla sinistra, e ciliegina sulla torta al 67′ su passaggio filtrante di Musa. Per il Brema il gol della consolazione arriva alll’82’ con Selassie. Vittoria che consente ai berlinesi di salire a quota 46 punti ad una sola lunghezza dalla zona Europa League, mentre il Werder continua la sua discesa verso le zone pericolose della classifica: la zona retrocessione dista adesso soltanto un punto.

Union Berlino-Werder Brema 3-1, tabellino e statistiche

Bundesliga, la classifica

Precedente Juve, la difesa è ancora una garanzia: l'uomo in più è Cuadrado Successivo Primavera, Roma e Lazio si annullano: il derby finisce 1-1

Lascia un commento