Bayer Leverkusen-Roma, le pagelle: El Shaarawy vitale, pilastro N’Dicka

De Rossi (all.) 6,5 
Ha sfiorato il miracolo, con le sue mosse tattiche e il sacrificio della sua Roma. Un autogol ha vanificato lo sforzo, non però il cuore messo dai suoi. La Roma esce a testa altissima. Ora l’Atalanta per la Champions. 

Svilar 8 
Dieci interventi miracolosi, essenziali per alimentare le speranze di rimonta. Poi quell’unico errore, in uscita, sul gol che porta il Leverkusen in finale. Anche dopo l’errore continua a parare. Peccato, ma resta il migliore. È un portierone.  

Mancini 6 
L’uscita di N’Dicka lo spiazza e non vede quel pallone arrivargli addosso e poi entrare in porta. Sfortunato, non c’è altro da dire.  

N’Dicka 7,5 
Leader della difesa, non si fa mai superare. A tratti perfetto. 

Angeliño 7 
Mette una pezza a sinistra sugli errori di Zalewski su Frimpong, poi con il suo piede educatissimo regala il cross che Tah tramuta in rigore. Bravo in copertura.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Ancelotti profeta di un calcio semplice: il cammino in Champions e le rivincite Successivo Moviola Roma, Makkelie non brilla: cosa è successo sul secondo rigore

Lascia un commento