Barella chiede scusa: “Per vincere faccio cose che non vorrei mai fare”

Il centrocampista dell’Inter Nicolò Barella ha commentato ai microfoni di Dazn la vittoria contro il Bologna al Dall’Ara decisa dalla rete di Bisseck. Il nazionale azzurro ha dichiarato: “Prima di tutto c’è da fare i complimenti al Bologna, il loro punteggio è strameritato. Questo è uno dei campi più difficili dove giocare, ma c’è da fare i complimenti anche a noi che però con il giusto atteggiamento e soffrendo abbiamo vinto. Non sempre si può giocare bene, però abbiamo vinto e siamo felici”.

“Col Genoa non volevo simulare”

Bisseck? Sicuramente siamo un gruppo fantastico, fatto di ragazzi che danno tutto senza invidie. C’è competizione ma ognuno si fa trovare pronto, questo per arrivare all’obiettivo è fondamentale“, ha aggiunto. Tornando alla partita, Barella ha detto ancora: “Non riesco più a segnare, però se la squadra vince va bene così. Oggi non abbiamo giocato bene, ma ci sta perché il Bologna è una squadra difficilissima”. Poi sul prossimo impegno in Champions: “E’ una competizione bellissima e noi ce la vogliamo giocare fino in fondo come l’anno scorso. E fare bene. Scudetto? Vediamo, noi ci facciamo trovare pronti. Per le altre è difficile seguirci e speriamo continui ad esserlo“. Infine Barella replica alle accuse di simulazione piovutegli dopo il Genoa. “Non era mio intento simulare, ma probabilamente ho sbagliato nella reazione e voglio chiedere scusa per quel momento. In campo hai voglia di vincere e fai cose che non vorresti fare, mi scuso e basta“, ha concluso.

Precedente Accordo già chiuso: Juventus e Milan sono stati avvisati Successivo Serie A, la classifica dopo gli anticipi: l'Inter porta a 18 punti il margine sul secondo posto