Barcellona, Koeman: “Il mio futuro? E’ una domanda per Laporta”

MADRID (SPAGNA) –  Il Barcellona è uscito con le ossa rotte dal big match contro l’Atletico Madrid, perso 2-0. Ronald Koeman, però, non perde l’ottimismo, certo di avere ancora Joan Laporta dalla sua parte: “Il mio futuro? Questa è una domanda per il presidente del club. Abbiamo discusso della situazione attuale della squadra e gli ho detto come la vedo. Credo in questa squadra e sono molto fiducioso. Penso che faremo progressi. Sappiamo che ci mancano giocatori in attacco che sono diversi da quelli disponibili. Attualmente, i centrocampisti giocano come attaccanti, quindi è difficile creare il gioco che vogliamo“.

Le parole di Piqué

Più realista, invece, la posizione di un veterano del Barcellone come il capitano Gerard Piqué: “Non c’è un solo problema, ce ne sono diversi. La gente lo percepisce e lo sa. Quello che ci manca, si vede. Sono tempi duri e molti di quelli che oggi compongono la rosa non hanno mai vissuto una situazione del genere. L’atmosfera negli spogliatoi è molto buona, tutti vogliamo risolvere questa situazione, ma è difficile. Prendiamo due gol senza che gli altri facciano granchè e potremmo giocare tre ore senza mai segnare“.

Barcellona, Koeman sulla fiducia: "Messaggio di stabilità"

Guarda il video

Barcellona, Koeman sulla fiducia: “Messaggio di stabilità”

Precedente Milan, Giroud e Ibrahimovic fuori dai convocati per l'Atalanta Successivo Le pagelle di Inzaghi: dietro si balla troppo, ma cambia il match con un'invenzione

Lascia un commento