Barcellona, già finito l’effetto Xavi: ko con il Betis Siviglia

BARCELLONA (SPAGNA) – Prima sconfitta per il Barça di Xavi, che dopo i due successi contro Espanyol e Villareal, in Liga, e il pari a reti bianche col Benfica in Champions League, si arrende al Betis Siviglia di Manuel Pellegrini. Decide la gara una rete, alla mezz’ora della ripresa, dell’ispiratissimo Juanmi, massimo marcatore con passaporto spagnolo del torneo con i suoi 9 gol. Successo che permette agli andalusi di volare, almeno per qualche ora, al terzo posto in classifica. Duro colpo per i blaugrana, che ora faranno bene a dimenticare per qualche giorno le delusioni domestiche per concentrarsi sulla delicatissima visita al Bayern Monaco di mercoledì prossimo.

Xavi: "Pallone d'Oro a Messi? Giustizia calcistica"

Guarda il video

Xavi: “Pallone d’Oro a Messi? Giustizia calcistica”

Gavi ko

Al fischio d’inizio, sono ben 13 i punti di ritardo dalla capolista Real Madrid (che dopo il big match con la Real Sociedad avrà disputato una partita in più rispetto ai catalani), ma mercoledì il Barça è atteso dalla fondamentale trasferta Champions di Monaco di Baviera. Xavi, così, nonostante l’urgenza di recuperare posizioni, decide comunque di trattenere in panchina Piqué, Frenkie de Jong e il convalescente Dembélé. Da parte sua, Pellegrini, non può contare sullo squalificato Fekir. Ne viene fuori un primo tempo piuttosto equilibrato, cominciato con una supremazia blaugrana che dura quanto la vivacità di Coutinho, non più di una ventina di minuti, con l’ex Inter che confeziona l’unico tiro in porta blaugrana, controllato senza problemi da Rui Silva. Gli andalusi replicano con una botta di Bellerin che sorvola la traversa e, nel finale, con un tiro di Alex Moreno neutralizzato da Ter Stegen. Nel mezzo, una pallonata alla testa mette ko il baby Gavi, costretto a lasciare il campo in barella e a cedere il posto a Riqui Puig. Problema, a quel che sembra, di lieve entità, che non dovrebbe escludere il canterano dallo scontro col Bayern.

Alexia Putellas: "Pallone d'Oro, è stato tutto così veloce..."

Guarda il video

Alexia Putellas: “Pallone d’Oro, è stato tutto così veloce…”

La prima sconfitta di Xavi

La ripresa si apre con il Barça che si getta caparbiamente in avanti, ma nei primi scampoli suda freddo, quando una zampata di Juanmi sorprende Ter Stegen e finisce in rete. Gol annullato, per un fuorigioco millimetrico dello stesso attaccante del Betis. A questo punto Xavi decide di fare le cose terribilmente sul serio e getta in campo Dembelé e Frenkie de Jong per Coutinho e Nico Gonzalez. E proprio Dembelé vivacizza subito la gara, con le sue serpentine e tre tentativi ravvicinati, che però non trovano premio. Va decisamente meglio a Juanmi, che a una decina di minuti dal termine insacca il gol partita al termine di un perfetto contropiede ordito da Canales e Cristian Tello. E sono già 9 i gol di Juanmi in Liga. Subito dopo, Abde ha una ghiottissima palla per il pari, ma spara incredibilmente alto. Si chiude col Barça disordinatamente proiettato in attacco, ma il risultato non cambia più. Prima delusione per Xavi sulla panchina blaugrana.

CLASSIFICA LIGA

Precedente Serie B, Lecce-Reggina 2-0: decidono le reti di Gargiulo e Majer Successivo Fiorentina, Italiano: "Vlahovic via a gennaio? Penso a fare punti"