Bailly l’anti-star: “Io sono normale, è il mio lavoro a essere eccezionale”

Dalla scuola lasciata a 13 anni col permesso di papà al primo trasferimento all’Espanyol sfumato a causa della guerra civile, ecco chi è il centrale ivoriano dello United che presto potrebbe chiudere col Milan

Ogni volta che prende un aereo gli scappa un sorriso, non ha più paura. Prima invece sì. E per capirlo basta uno zoom sul suo passato. Al posto della DeLorean un volo per il Burkina Faso. Eric Bailly ha 16 anni e vive con la famiglia in una casetta di legno in Costa d’Avorio, nel sobborgo di Bingerville. Il centrale dello United è ancora un ragazzino. Ha mollato la scuola tre anni prima per diventare un calciatore, nonostante i dubbi di papà. “Sei sicuro?”. “Sì”. “Allora vai”.

Precedente Mino Raiola operato d’urgenza al San Raffaele Successivo Lazio, Nuno Tavares di nuovo nel mirino. Ma serve una cessione

Lascia un commento