Bagni: “Napoli, scudetto non impossibile. E l’uomo svolta c’è già…”

L’ex calciatore azzurro prevede un futuro roseo per la squadra di Gattuso ma trova anche un difetto: “Tanta qualità però poco carattere”

Salvatore Bagni, il progetto Napoli è a rischio: che cosa non sta funzionando, secondo lei?

“Il problema è caratteriale, la squadra risente della mancanza di un giocatore che sappia intervenire in campo e sappia scuoterla nei momenti di difficoltà. Ha ragione Gattuso: non esiste che dopo un episodio negativo i giocatori s’intimoriscano anziché tirare fuori gli attribuiti”.

Come si può superare
la discontinuità del momento?

“Questo Napoli ha grande qualità. Nella forza dei suoi componenti, la difesa dovrebbe essere imperforabile, a centrocampo c’è tecnica e interdizione. E poi, il Napoli è la sola squadra
che può disporre di otto attaccanti, considerando anche Milik. Ci sono due centravanti fisici, uno di movimento e degli esterni intercambiabili. In primis, però, bisogna migliorarsi nell’affrontare le difficoltà e nell’approccio alle partite. Spesso è stato concesso un tempo agli avversari”.

Quale potrebbe essere
la chiave per svoltare?

Il rientro di Osimhen, sicuramente. Stiamo parlando dell’acquisto più importante e, secondo me, indovinato perché, vedrete, che i gol li farà. Senza
di lui sta mancando la profondità, il pallone gira troppo e non c’è nessuno che sia in grado di aprire gli spazi giusti per gli inserimenti. Sotto quest’aspetto il lavoro di Gattuso è stato penalizzato, perché tatticamente, la presenza del centravanti nigeriano è fondamentale. Comunque, recuperando gli infortunati, il Napoli riprenderà a crescere”.

Precedente Ancelotti sul futuro di Kean: "Se vorrà tornare, sarà il benvenuto. Altrimenti tratteremo col PSG" Successivo Ledesma: "Lazio, il derby lo vinci in mezzo al campo. E l'uomo decisivo sarà..."

Lascia un commento