Avellino-Juve Stabia, pari spettacolo. AlbinoLeffe, vittoria in rimonta sulla Triestina

Nel girone A terzo successo nelle ultime quattro partite dell’Atalanta U23. Nel girone C Crotone travolgente in casa della Turris

Pietro Scognamiglio

14 gennaio 2024 (modifica alle 10:13) – MILANO

Ecco tutto quanto accaduto nelle 12 partite del sabato di Serie C.

girone a

—  

Scivola ancora “in casa” la Triestina, tornata a giocare a Fontanafredda e incredibilmente ribaltata dall’AlbinoLeffe (da 2-0 a 2-3): avanti di due grazie al doppio colpo di testa di Celeghin, la squadra di Tesser si fa raggiungere e superare da Longo e dalla doppietta di Zoma. Mantiene un ritmo da alta classifica l’Atalanta U23, al terzo successo nelle ultime quattro: per battere il Trento (in panchina lo spagnolo Moll Moll, dopo l’esonero di Tedino) basta il guizzo del difensore Giovanni Bonfanti, al secondo gol stagionale dopo quello segnato in Europa League contro il Rakow (tra i nerazzurri ha esordito anche Diao, arrivato dal Verona nell’operazione Hien). Tra le squadre più in forma c’è anche il Renate di Alberto Colombo, che passa a Vercelli (1-0) costringendo la Pro al primo k.o. interno: a segno, come all’andata, Baldassin. Va alla Pro Patria il derby del Ticino contro il Novara (3-0): scatenato Castelli con una doppietta, tris di Andrea Moretti (difensore scuola Inter al quarto gol stagionale). Finisce senza reti ma dopo tante occasioni sui due fronti lo scontro salvezza Fiorenzuola-Pro Sesto: gli emiliani recriminano per il rigore sbagliato da Ceravolo e il palo di D’Amico.

girone b

—  

Nell’unica partita giocata in questo raggruppamento, sonoro successo del Pontedera sulla Fermana ultima della classe: le firme sul 4-0 per la squadra di Canzi – fresco di prolungamento del contratto – le mettono Ianesi, Guidi, l’azzurrino U20 Ighacchiti e Provenzano.

girone c

—  

Dallo spettacolare derby del Partenio-Lombardi, esce col sorriso la Juve Stabia: con l’Avellino finisce 2-2 ed è la doppietta del grande ex Mignanelli a rispondere colpo su colpo al rigore di Patierno e poi al secondo vantaggio biancoverde di Ricciardi. E così, nel quartetto delle seconde per una notte – insieme al Picerno e in attesa di Casertana-Messina – si inserisce pure il Crotone, che esce dal campo della Turris con un’altra prova di forza: 4-0 (e 7 gol nelle ultime due partite) con la doppietta dello scatenato Guido Gomez e i centri di Loiacono e D’Ursi. Secondo successo consecutivo anche per il Benevento di Auteri, che passa a Francavilla (2-1) ribaltando l’iniziale vantaggio di Artistico grazie ai gol di Ciano e – a recupero inoltrato – di Simonetti, tiro cross con incertezza del portiere Forte. Riparte il Catania di Lucarelli, protagonista sul mercato (subito titolare Peralta, uno degli ultimi arrivati): Brindisi schiantato 4-0, a segno Di Carmine, Zammarini, Costantino su rigore (al primo gol in rossazzurro) e poi Chiarella. Continua la risalita del Potenza, al secondo successo consecutivo della gestione Marchionni e alla quinta partita di fila senza subire gol: il 2-0 su un Latina in crisi (esonerato Di Donato, squadra momentaneamente affidata al vice Esposito) lo siglano Candellori e Maddaloni. Preziosi i punti salvezza conquistati dal Monterosi nello scontro diretto col Monopoli (2-1): decisivo a metà ripresa il colpo di testa di Verde su punizione battuta da Silipo.

Precedente "Benzema di nuovo in Europa? Un top club di Premier ci prova!" Successivo Monza-Inter, le pagelle: Lautaro ciclone da 8. Gagliardini ne combina in serie: 4,5