Autografi, selfie e stasera la prima stagionale: la Juve accende Las Vegas

Tutto pronto per l’esordio: occhi puntati sui nuovi acquisti Di Maria, Pogba e Bremer

Dalla nostra inviata Fabiana Della Valle

22 luglio – Las Vegas (Usa)

L’avventura americana della Juventus è iniziata ufficialmente alle 16.53, quando l’aereo con a bordo squadra e staff è atterrato all’aeroporto di Las Vegas. In ritardo rispetto alla tabella di marcia, perché il volo è partito un’ora più tardi rispetto al previsto. Lo slogan del tour che toccherà anche le città di Dallas e Los Angeles è “Juve on the road”, come campeggia sulla fiancata del pullman che ha accompagnato la squadra in hotel. I bianconeri sono arrivati in un lussuoso albergo del centro poco prima delle 18 e hanno trovato 4 scatenate tifose ad attenderli, tutte vestite rigorosamente di bianco e nero, con maglie, bandierine e gagliardetti da firmare.

Caccia a McKennie

—  

Sono venute a Las Vegas apposta da New York per vedere i loro beniamini e saranno allo stadio per la partita di questa sera (le 5 di domani mattina in Italia) contro i messicani del Deportivo Guadalajara. Tra di loro c’è anche una parente di Daniele Rugani. Il più acclamato però è Weston McKennie, che oltre a giocare nella Juventus è anche un punto di forza della nazionale americana. Wes si è fermato volentieri a fare selfie e firmare autografi. Sull’aereo per Las Vegas è salito anche il vice presidente Pavel Nedved, mentre Andrea Agnelli era già negli States con la famiglia. Federico Cherubini e Maurizio Arrivabene invece sono rimasti a Torino.

Il primo allenamento

—  

La squadra si è fermata in albergo per un piccolo rinfresco, poi ha raggiunto l’Allegiant Stadium, avveniristico impianto da 65 mila posti costruito nel 2020 e 1,9 miliardi di dollari (uno dei più cari al mondo) dove nel tardo pomeriggio ha svolto il primo allenamento a stelle e strisce. Stasera è prevista la prima stagionale della nuova Juventus. I più attesi sono i nuovi acquisti Di Maria, Pogba e Bremer, ma anche Vlahovic che è alla sua prima tournée con i bianconeri. Alla Continassa sono rimasti invece Chiesa e Kaio Jorge (che stanno recuperando dai rispettivi infortuni), Ramsey (sta trattando la risoluzione), De Siglio (affaticamento muscolare), Arthur (problema alla caviglia), e Ranocchia (che andrà al Monza).

Precedente Udinese-Bayer Leverkusen 1-2. Non basta il rigore di Pereyra Successivo Milan-De Ketelaere: le due carte segrete di Maldini per il sì

Lascia un commento