Atalanta, senti il ct russo: “Miranchuk non è felice in Italia”

In Russia si parla molto della situazione del calciatore dell’Atalanta impiegato poco da Gasperini

L’allenatore della nazionale russa Valery Karpin ha commentato il momento del centrocampista Aleksey Miranchuk, che all’Atalanta viene utilizzato con il contagocce dal tecnico Gian Piero Gasperini: “È chiaro che fisicamente si sente benissimo. Ma se Miranchuk è in buona forma o meno, posso dirlo solo dopo la partita contro Cipro. Ci sono solo alcune sfumature psicologiche. Ne ho parlato con lui. Vuole giocare e non è del tutto soddisfatto della sua carriera ora in Italia. Ma ho chiesto ai ragazzi di lasciare tutti i problemi con i rispettivi club al di fuori della nazionale. Stesso discorso vale per Miranchuk naturalmente”.

AGENTE – Vadim Shpinev, agente del calciatore lunedì scorso ha parlato del futuro del calciatore. “Il 20 novembre andrò in Italia, ci sarà un incontro con la dirigenza nerazzurra e si discuterà del futuro del mio assistito. In Russia non tornerà sicuramente visto che gli piace il calcio italiano e il modo di vivere. Certo vorrebbe giocare di più ma ci sono delle visioni radicali del suo allenatore. Ci sono altri 19 club in Serie A e appena si aprirà la finestra di mercato, scopriremo tutto” ha detto Shpinev a RB Sport. All’Atalanta finora in campionato il calciatore russo ha giocato in 6 partite appena 184 minuti. In Champions invece 35 minuti spalmati in due gare.

Giovanni Sartori, responsabile del mercato dell’Atalanta, ai microfoni di Itasportpress.it ha detto la sua su Miranchuk. CLICCA QUI

Precedente Pasquale Bruno stronca Chiesa: "Ha rotto, sta sempre a terra" Successivo Dal Brasile: "Dani Alves torna al Barcellona dell'amico Xavi"

Lascia un commento