Atalanta, priorità su Boga. Per il centrocampo la pista Thorsby

Il club nerazzurro punta a rinforzarsi nel mercato di gennaio per il doppio impegno in campionato ed Europa League. In ballo anche il rinnovo di Freuler

Salvatore Malfitano @malfitoto

17 dicembre – Milano

Porselo come obiettivo è troppo, crederci però è obbligatorio. I punti che separano l’Atalanta dall’Inter capolista sono soltanto tre, il distacco è così corto che i bergamaschi rientrano di diritto nella corsa scudetto. Per questo, movimenti mirati sul mercato di gennaio potrebbero rendere la rosa ancor più competitiva sia in campionato che in Europa League, aumentando la qualità a disposizione di Gian Piero Gasperini.

Boga primo obiettivo

—  

La prima operazione sarà con ogni probabilità l’arrivo di Jeremie Boga dal Sassuolo, nonostante la mancata qualificazione agli ottavi di Champions League. L’Atalanta aveva già provato a prenderlo l’estate scorsa, ma si è dovuta arrendere davanti alle richieste importanti del Sassuolo. La situazione adesso è diversa, il giocatore è stato indisponibile per diverse settimane a causa di alcuni problemi fisici, fattore che ha ridimensionato il suo status all’interno della squadra. La voglia di misurarsi in un contesto più prestigioso poi non gli è mai passata. Già prima della fine del mese, i due club potrebbero incontrarsi per cominciare a discutere del trasferimento. L’acquisto di Boga darebbe il via libera per la cessione di Roberto Piccoli che, chiuso da Muriel, interessa al Monza. L’attaccante è molto legato ai nerazzurri e dovrebbe accettare la Serie B, ma Galliani è determinato e spera di convincere il giocatore.

A centrocampo

—  

Finalmente Gasperini sta iniziando a vedere il vero Koopmeiners, ma resta comunque la possibilità di un altro innesto a centrocampo. Innanzitutto se dovesse partire Miranchuk, che gioca più avanzato ma libererebbe comunque uno slot. Poi è da considerare la trattativa in corso per il rinnovo di Freuler: c’è la volontà reciproca di proseguire insieme, resta da capire se le parti riusciranno a trovare un punto d’incontro per un nuovo accordo. In estate le attenzioni erano rivolte ai due bolognesi Svanberg e Schouten, il nome più recente invece è quello di Thorsby. Resta un’operazione complessa, considerando il momento difficile che la Sampdoria sta vivendo in campionato, però anche in questo caso la volontà del giocatore può fare la differenza.

In difesa

—  

Non dovrebbero esserci movimenti in difesa. Gasperini può contare su Toloi, Demiral, Palomino, Djimsiti, Lovato e all’occorrenza Hateboer, che talvolta è stato arretrato sulla linea a tre. L’argentino, 31 anni, è in scadenza di contratto e dovrà prendere una decisione sul proprio futuro: il desiderio sarebbe quello di tornare in patria per gli ultimi anni di carriera, quindi potrebbe accettare di restare a Bergamo ancora per una stagione o due. Il reparto, in ogni caso, da un punto di vista numerico è al completo.

Precedente Diretta Simona Quadarella/ Finale 800 SL, streaming video Rai: c'è anche Caramignoli! Successivo Insigne-Napoli, parti ancora lontane: l'agente apre alla soluzione estera