Atalanta-Milan: Sky o Dazn? Dove vederla in tv e streaming

La Dea senza Gosens, Muriel dal primo? Nel Milan fuori ancora Giroud. Rientra Kjaer

La Champions League è già in archivio, con Atalanta e Milan che dalla due giorni europea si portano dietro sensazioni differenti. Buone per la Dea, che grazie al gol di Pessina si è presa la testa del girone F, mentre a Milanello l’aria che tira è decisamente meno leggera. Serve un successo per dare continuità all’ottimo inizio in campionato e mettere alle spalle le scorie della gara con l’Atletico. Assenze pesanti da entrambi i lati: Gasperini perde un tassello fondamentale come Gosens, Pioli invece continua ad avere poche opzioni in attacco.

Come arriva l’Atalanta

—  

A Zingonia il morale è alto. La partita contro lo Young Boys ha dato ulteriore consapevolezza a un gruppo che continua a stupire. Vincere era tutt’altro che scontato, gli svizzeri avevano già sorpreso il Manchester United due settimane fa. Non è stata una passeggiata, ma l’Atalanta ha dominato per lunghi tratti. Unica nota negativa, l’infortunio a Gosens. Il tedesco, pedina insostituibile nello scacchiere di Gasperini, è uscito in lacrime dal campo: l’esterno ha rimediato uno stiramento al flessore che lo terrà lontano dal campo per almeno due mesi. Problemi anche in difesa, dove Toloi e Demiral si sono allenati a parte: l’italo-brasiliano ha accusato un fastidio agli adduttori, mentre l’ex Juve sente dolore ai flessori. Si scaldano quindi Palomino e Lovato, ma Gasperini tenterà fino all’ultimo di recuperare i due titolari. Capitolo attacco: Muriel non è ancora al cento per cento, motivo per cui davanti dovrebbe partire Zapata.

Come arriva il Milan

—  

Continua il momento no degli attaccanti rossoneri. Contro l’Atalanta Pioli sarà costretto a schierare nuovamente Rebic, con Giroud destinato a sedersi in panchina. Il francese, dopo un ottimo inizio (culminato con la doppietta al Cagliari), sembra essersi un po’ perso a causa di una condizione fisica precaria. Discorso diverso per Pellegri, rientrato da poco e non ancora pronto per una partita così impegnativa dal punto di vista fisico. Assente Ibrahimovic. Sulle fasce, invece, pronti Calabria e Theo Hernandez. Florenzi, operato, starà fuori circa un mese. Ballottaggio in mezzo al campo: Kessie parte dal primo minuto a fianco di uno tra Bennacer e Tonali. Rientra infine Kjaer, che si gioca una maglia da titolare con Romagnoli.

DOVE VEDERE ATALANTA-MILAN

—  

La partita, valida per il settimo turno di Serie A, andrà in scena al Gewiss Stadium di Bergamo. Calcio d’inizio domenica 3 ottobre alle 20.45, diretta in esclusiva su Dazn.

Precedente Roma-Empoli, Sky o Dazn? Dove vederla in tv e streaming Successivo Diretta Fiorentina-Napoli ore 18: come vederla in tv, in streaming e probabili formazioni

Lascia un commento