Atalanta-Man United, “Red Devils” senza “Goal 1° tempo” in Champions

Archiviata l’andata della fase a gironi di Champions League è il turno adesso di invertire i campi e partire con le tre gare di ritorno che, secondo consuetudine, si giocano nell’ordine inverso rispetto al primo incontro. L’Atalanta, allora, riceve il Manchester United per cercare di ripartire dal 45’ minuto del match d’andata. Due settimane fa, a metà gara, i bergamaschi sono infatti andati al riposo in vantaggio per 2-0 e, per come era andato l’incontro fino a quel momento, non sembrava che l’esito della sfida potesse cambiare. E invece nel secondo tempo, complice l’infortunio a Demiral che è rimasto negli spogliatoi, la formazione inglese ha iniziato a spingere e ha capovolto il risultato imponendosi per 3-2.

Atalanta-Manchester United show, indovina il risultato e vinci!

Almeno una rete per parte a metà gara… chi l’ha vista?

Se finora, nelle tre partite disputate, è curioso come il Manchester United abbia realizzato complessivamente, in sequenza, una rete (nel ko all’esordio per 1-2 contro lo Young Boys), due reti (nel 2-1 inflitto nell’impegno successivo al Villarreal) e tre reti (nel già ricordato 3-2 all’Atalanta) spicca invece il dato relativo al primo tempo. In questo specifico ambito, infatti Cristiano Ronaldo e compagni non hanno ancora fatto registrare l’esito “Goal”, ovvero nei primi quarantacinque minuti di gioco, in Europa, con la squadra allenata da Solskjaer in campo non è ancora mai accaduto che entrambe le formazioni in campo riuscissero ad andare in rete almeno una volta. A Berna infatti la prima frazione di gioco si è chiusa sull’1-0 per i “Red Devils”, poi c’è stato lo 0-0  con il Villarreal e infine lo 0-2 a favore dell’Atalanta.

Per la “Dea” la prima volta sì poi più niente

Se il Manchester United non ha ancora mai visto il “Goal primo tempo” la situazione dell’Atalanta è appena diversa. I nerazzurri, al debutto in casa del Villarreal, hanno chiuso sull’1-1 il primo tempo ma è finita lì. Con lo Young Boys, alla seconda uscita, si è andati al riposo sullo 0-0 mentre all’Old Trafford, come già ricordato, è andata negli spogliatoi in vantaggio per 2-0 tornando poi a casa battuta per 2-3.

Precedente Juventus-Zenit, va in onda il festival del “No Goal” Successivo Conte, la lista dei desideri per gennaio: Vlahovic e Kessie nel mirino

Lascia un commento