Atalanta, Gasperini: “In 10 giorni ci giochiamo finale di coppa Italia e Real Madrid”

BERGAMO – Gian Piero Gasperini affronta nuovamente la Lazio, pochi giorni dopo averla sconfitta in coppa Italia. Ecco le parole dell’allenatore dell’Atalanta: “Siamo contenti di giocare due semifinali in otto giorni, abbiamo entusiasmo e risultati che ci stanno dando ragione. Arrivare a questa partita avendo vinto la precedente ci dà la carica giusta, già arrivare nelle prime quattro è stato un grande traguardo. Domani mancheranno Hateboer, Gosens e Sutalo, per il resto ci siamo tutti. C’è grande battaglia, è un torneo diverso dal solito. Tutte le squadre sono in corsa per i loro obiettivi: il nostro è quello di restare più a lungo possibile nel gruppo delle primissime, poi più avanti si potranno tracciare gli obiettivi. Con due punti puoi essere in Champions o fuori dall’Europa League”. C’è emergenza sugli esterni. “Abbiamo Maehle e Ruggeri che possono sostituire Hateboer e Gosens, ma non solo le uniche opzioni. Sulla trequarti vedo adatti un po’ tutti, abbiamo recuperato Pasalic. In quel ruolo hanno fatto bene tutti, Miranchuk e Malinovskyi hanno fatto gol. Credo che in questo momento sta facendo molto bene anche Lammers rispetto a qualche settimana indietro. Finché riusciamo a ottenere i risultati va bene lo stesso”.

La Lazio cade contro l’Atalanta: Miranchuk gol decisivo, finisce 3-2

Guarda la gallery

La Lazio cade contro l’Atalanta: Miranchuk gol decisivo, finisce 3-2

“Negli ultimi anni abbiamo sempre girato alto, ci sono stati dei gironi di ritorno in cui abbiamo fatto anche 40 punti. Stiamo cercando di alzare il nostro target, non è facile migliorarti molto. Il girone d’andata è stato un record”. Gasp torna sulla partita di Coppa Italia: “È stata difficile, abbiamo giocato quaranta minuti con l’uomo in meno. Abbiamo anche la partita con il Napoli, cercheremo di fare il massimo possibile. Poi il campionato è un’altra competizione. Il Real Madrid ci ha iniziato a studiare in vista della Champions? Anche noi abbiamo iniziato a vedere loro (ride, ndr). La stagione è veramente strana, abbiamo giocato tantissimi match e siamo soltanto alla prima del girone di ritorno. Non è il momento di bilanci perché siamo in corsa per tutto, l’attenzione è di gara in gara. In dieci giorni ci giochiamo la finale di coppa Italia e tra meno di un mese dovremo affrontare il Real. Romero non è acciaccato, sono tutti giocatori recuperabili. Sutalo ha avuto un problema alla caviglia, anche Hateboer non sarà convocato. Stamattina ci siamo allenati, ci siamo presi qualche ora in più. Lammers sta bene anche lui, come tutti le punte. È un giocatore dalle ottime caratteristiche, può giocare in diversi modi. Proprio perché ha giocato bene sta facendo bene anche in settimana, non è detto che parta”. Chiusura su Kovalenko: “Bisogna aspettare lunedì, non è ancora chiaro cosa succederà”.

Gomez sfoggia la Papu Dance al Siviglia

Guarda il video

Gomez sfoggia la Papu Dance al Siviglia

Precedente Koulibaly: “Il Napoli è forte e noi siamo con Gattuso” Successivo Fonseca: “El Shaarawy ci aiuterà. Dzeko? Vedremo in settimana...”

Lascia un commento