Atalanta, Gasperini: “C’è chi si chiede perché siamo in quella posizione…”

BERGAMO – Il tecnico dell’Atalanta Gian Piero Gasperini ha presentato in conferneza stampa la sfida di domani contro il Torino: “Chi mancherà? Oggi vedremo in allenamento, riprendiamo dopo Napoli visto che ieri si è allenato chi non ha giocato. In linea di massima dovremmo recuperare Sutalo, l’unico fuori è Hateboer. Non ci sono stati problemi particolari, solo Maehle ha subito un taglio sul piede, ma sembra aver recuperato anche lui”. Per i nerazzurri non c’è un attimo di sosta: “Abbiamo iniziato a giocare più tardi, pensavamo che dopo Natale le cose cambiassero, ma stiamo giocando di più. Stiamo facendo bene, sono soddisfatto per come i ragazzi stanno affrontando questo periodo. Non è facile, abbiamo giocato tutte partite impegnative contro squadre forti. La partita di mercoledì assume un’importanza notevole, puoi raggiungere una finale di coppa. La priorità è la semifinale. Domani giochiamo contro il Torino, dando il massimo. Siamo soddisfatti della partita di mercoledì, non è mai facile giocare contro il Napoli. Alcuni hanno definito il risultato negativo, ma se vuoi andare in finale devi vincere”.

Napoli-Atalanta senza gol: Gattuso e Gasperini si giocano la finale al ritorno

Guarda la gallery

Napoli-Atalanta senza gol: Gattuso e Gasperini si giocano la finale al ritorno

“Hateboer ha un problema al piede su una frattura vecchia, sono cose che si aggiustano con un intervento. Poi se riesce a risolvere così meglio, ma c’è un’incertezza sui tempi di recupero”. Gasperini poi se la prende con chi non reputa la Dea meritevole della classifica che ha: “L’Atalanta può togliere posti, ci sono tantissime big nella zona alta della classifica. L’Atalanta è lì in mezzo, qualcuno si chiede cosa ci sta a fare e che non dovrebbe stare lì. Rientra tutto nella normalità del campionato, dobbiamo cercare di sfruttare di più le opportunità che ci capitano. Kovalenko farà il primo allenamento, è appena arrivato. La lista UEFA? Mi sembrava più giusto lasciare giocatori che avevano iniziato la stagione”. Sugli avversari di domani: “Il campionato quest’anno si sta giocando come se fossero le ultime partite, con la stessa attenzione e con lo stesso agonismo. I granata erano partiti con altre ambizioni, ma questo è un campionato diverso. La classifica è cortissima, c’è il rischio di rimanere invischiati in una brutta classifica”.

Gasperini: "Raggiungere la finale sarebbe straordinario"

Guarda il video

Gasperini: “Raggiungere la finale sarebbe straordinario”

Ilicic è un giocatore  recuperato, poi ha dei momenti no come tutti. Con il Milan sembrava da pallone d’oro, ora un po’ meno. Muriel-Zapata? Sono i giocatori più offensivi che abbiamo, poi vediamo se cresceranno i vari Malinovskyi, Miranchuk, che sono meno abituati a saltare l’uomo, ad attaccare l’area di rigore. È una squadra che ha avuto una buonissima evoluzione sul piano dei difensori e dei centrocampisti. È una risorsa che la squadra ha sviluppato bene, poi bisogna sempre trovare lo spazio giusto”. Chiosa finale su Pasalic: “Sta bene, ha fatto questi due spezzoni di gara. È stato fuori tanto, può giocare degli spezzoni di gara. Sta recuperando, l’importante è che stia bene fisicamente”.

SEGUI LIVE ATALANTA-TORINO

Atalanta a secco, Gasperini: "Ci gira male in zona gol"

Guarda il video

Atalanta a secco, Gasperini: “Ci gira male in zona gol”

Precedente Spezia, Italiano: "Cessione del club? Voci che non ci toccano" Successivo Diretta Fiorentina Inter/ Streaming video tv: anticipo di lusso (Serie A)

Lascia un commento