Atalanta e Monza alla finestra per El Shaarawy. Ma dipende da Mou…

L’attaccante giallorosso a Roma sta bene ma vorrebbe giocare di più: le offerte non mancano, l’ultima parola è al tecnico portoghese

Roma è la città dove sta pensando di vivere nei prossimi anni, tanto da aver comprato casa. Ma è innegabile che, nell’ultima stagione, Stephan El Shaarawy abbia giocato meno di quanto si aspettasse. Le scelte di Mourinho, qualche problema fisico soprattutto nella seconda parte e l’esplosione di Zalewski sono aspetti che l’hanno portato a chiudere a 36 presenze stagionali, ma con una media di meno di un tempo a partita (circa 42’). I gol sono arrivati: 7, non pochi se si pensa che Shomurodov, Felix e Carles Perez, insieme, si sono fermati a 10. Ecco perché Stephan, che il 27 ottobre compirà 30 anni, il prossimo anno vorrebbe giocare di più.

Tentazione

—  

La sua priorità è restare a Roma, ma qualcosa in uscita si sta muovendo. Ieri, a Ibiza, ha incontrato Maldini e soprattutto Adriano Galliani che lo conosce benissimo e a cui non dispiacerebbe portarlo a Monza. La società, neopromossa, cerca gente di esperienza ma non troppo in là con gli anni e in questo senso El Shaarawy rappresenterebbe il profilo ideale. Ma non è l’unica offerta che il Faraone ha sul tavolo: nei giorni scorsi, infatti, c’è stato un sondaggio dell’Atalanta, destinazione che a Stephan e al suo entourage interesserebbe. Anzi, in questo momento, Roma a parte, se la trattativa decollasse, sarebbe la meta preferita del ragazzo. A Trigoria, in tutto questo, aspettano un’offerta: ElSha guadagna oltre 3 milioni più bonus, è arrivato un anno e mezzo fa a parametro zero dalla Cina e qualsiasi incasso sarebbe una plusvalenza. Lui sa di avere un contratto importante, ma sa anche che tra un anno andrà a scadenza e per questo si guarda intorno. A meno che Mourinho non blocchi tutto, perché per quanto la società risparmierebbe uno stipendio importante lui non è – ancora – così convinto di privarsi di un giocatore che, quando è stato bene, ha sempre dato il suo contributo.

Precedente Atalanta, 13mila con la maglia di Gasperini alla Camminata Nerazzurra Successivo Gnonto mania: quanto vale la stellina azzurra su FIFA

Lascia un commento