Atalanta a caccia di esterni. Suggestione Congerton: il “modello Matty Cash”

Il laterale dell’Aston Villa seguito dall’area mercato nerazzurra: prezzo alto, eventuale trattativa complicata, ma il profilo ricercato risponde alle caratteristiche dell’inglese naturalizzato polacco

Al momento è più che altro una suggestione, vista la valutazione del giocatore, ma può servire a capire su che tipo di profili si sta orientando l’Atalanta per il prossimo mercato: è stato seguito con attenzione, e ovviamente piace, Matty Cash, 24 anni, laterale destro dell’Aston Villa. Il problema è che l’inglese naturalizzato polacco (gioca con la Polonia dal novembre 2021), dopo essere stato seguito a suo tempo dal Milan, oggi è nel mirino anche di altre big europee. Su tutte l’Atletico Madrid, che però si è sentito chiedere dal club di Birmingham una cifra vicina ai 40 milioni di euro. Valutazione da Premier: un po’ troppo per un terzino e forse anche per gli abituali standard dell’Atalanta. Il mercato del club nerazzurro, si sa, decollerà solo a fine stagione: la squadra è ancora in corsa per un posto nella prossima Europa (League o Conference) e a Zingonia il focus di tutti è su questo obiettivo, anche perché l’eventuale terzo impegno stagionale avrà comunque il suo peso per ridisegnare, soprattutto a livello numerico, la rosa. I giocatori attualmente a disposizione di Gasperini sarebbero ovviamente troppi per giocare solo campionato e Coppa Italia, ma anche se l’Atalanta dovesse arrivare nelle prime sette posizioni, Gasperini non chiederebbe – non lo ha mai fatto – un gruppo extralarge.

La strategia

—  

Ma anche se il piano operativo non è stato ancora studiato nei dettagli, e gli incontri decisivi sono programmati dopo il 22 maggio, quando dovrebbe essere in Italia anche il socio americano dei Percassi, Steve Pagliuca, è ovvio che l’Atalanta ha già iniziato a muoversi. Il nuovo d.s. scelto dai Percassi, il gallese Lee Congerton, è a Bergamo ormai da tempo e sono sempre più insistenti le voci che danno per scontato anche l’arrivo di Tony D’Amico, attualmente d.s. del Verona. Lo studio della rosa, delle esigenze e delle opportunità detterà le linee operative, ma si può già ipotizzare che il reparto che si punterà a rinforzare di più è quello degli esterni: da sempre cardini del gioco di Gasperini, che quest’anno non ha avuto dai suoi il contributo decisivo delle passate stagioni. Al di là della partenza di Gosens, comunque utilizzato molto poco per il grave infortunio che lo mise fuori causa già a fine settembre (con ricaduta due mesi dopo), ha deluso soprattutto Hateboer, fra l’altro dato in partenza da quasi due anni, mentre il rendimento di Maehle è stato molto altalenante e Pezzella, in prestito dal Parma, difficilmente sarà riscattato. Dunque dal “portafoglio” di Lee Congerton, che arrivando dal Leicester dopo aver già lavorato con il Chelsea e il Sunderland ha una profonda conoscenza del mercato della Premier e contatti importanti, potrebbe uscire la carta Cash. O quella di un esterno con le stesse caratteristiche.

Chi è

—  

Figlio d’arte, papà ex calciatore inglese (nelle divisioni minori), mamma polacca. Matty Cash è un terzino destro di spinta, con un buon piede e fisicità “da Premier” (186 centimetri e corsa a volontà). Insomma, nel calcio di Gian Piero Gasperini calzerebbe a pennello. Classe 1997, è al secondo anno all’Aston Villa, dopo essere cresciuto tra Wycombe Wanderers, FAB Academy e Nottingham Forest. Il debutto tra i grandi è arrivato, però, in prestito al Dagenham & Redbridge a 18 anni. Di ritorno al Forest, Cash si è preso in fretta il posto da titolare e per quattro stagioni è stato tra i migliori laterali della Championship, la Serie B inglese. Nel 2020 il passaggio all’Aston Villa. Primo anno in Premier benino, secondo benissimo con in cascina anche tre gol. Il penultimo, a fine febbraio contro il Brighton, è diventato persino un caso politico, quando Cash si è tolto la maglia per lanciare un messaggio di sostegno al compagno di nazionale Kedziora (calciatore della Dinamo Kiev), bloccato allora con la famiglia in Ucraina agli albori dell’invasione russa. Il terzino fu ammonito e giù critiche alla Football Association. Dicevamo della nazionale, Cash ha scelto la Polonia e dopo un braccio di ferro con la federazione di Varsavia si è conquistato il pass per Qatar 2022. L’ex presidente Zibi Boniek non era d’accordo, ma con l’incarico passato a Cezary Kulesza si sono aperte le porte della Polonia. Cash ha ottenuto la cittadinanza nell’ottobre scorso e andrà presumibilmente al Mondiale, dopo essere stato impiegato già quattro volte. Prima, chissà, potrebbe diventare uno dei nomi caldi del mercato estivo.

Precedente Allegri: "Uno dell'Inter mi ha tirato una pedata. E hanno espulso me..." Successivo Arisa, finale Coppa Italia: prima di Juventus-Inter canta Inno di Mameli/ Il fidanzato Vito Coppola presente?

Lascia un commento