Argentina, cosa serve per qualificarsi e il precedente di Italia ‘90

L’ultima volta che l’Albiceleste ha perso all’esordio del Mondiale risale al Mondiale di Italia ’90 contro il Camerun, la partita inaugurale dell’8 giugno 1990 a San Siro passata alla storia per il gol di Omam-Biyik. Anche in quell’occasione la Selección è riuscita a superare il turno ma come migliore terza e con la vittoria che valeva 2 punti, riuscendo poi ad arrivare fino alla finalissima di Roma poi persa contro la Germania Ovest. Ma è proprio la storia a tendere una mano ai ragazzi di Scaloni: la Spagna campione del Mondo 2010 ha esordito nel mondiale sudafricano con una sconfitta (1-0 contro il Cile).

Argentina, quattro punti per sperare negli ottavi

Nelle ultime edizioni della Coppa del Mondo ci sono sempre state tra le due e le quattro squadre che si sono qualificate al turno a eliminazione diretta con quattro punti. Nel 2014 la Grecia ha strappato il pass in un girone dominato dalla Colombia. Lo stesso è accaduto con la Nigeria nel girone vinto proprio dall’Argentina. Nel 2010 sono state addiritutta quattro le squadre qualificate con 4 punti: Messico, Corea del Sud, Ghana, Slovacchia e il Paraguay ha perfino vinto un raggruppamento (quello dell’Italia campione del mondo in carica poi eliminata) con appena cinque punti. Al mondiale tedesco del 2006, solo due squadre sono riuscite a qualificarsi con quattro punti: Messico (Portogallo in testa con 9 punti) e Australia (con il Brasile a punteggio pieno). A Francia 98, il primo Mondiale in cui si assegnavano i tre punti per la vittoria, sono state due squadre a passare con pochi punti: la Danimarca con quattro e il Cile con tre. L’unico precedente che non sorride all’Albiceleste coincide con il Mondiale di Giappone-Corea 2002: l’Argentina ha infatti salutato la Coppa del Mondo con 4 punti in tre partite, preceduta da Svezia e Inghilterra a quota 5.

Precedente Lazio, Lazzari rinnova fino al 2027: il comunicato ufficiale Successivo Bigon esalta De Laurentiis e rivela: "Volevamo Kvaratskhelia al Bologna"

Lascia un commento