Anderson racconta la convivenza con Ronaldo: “Noi dormivano e lui…”

Intervistato da Globoesporte, Anderson ha raccontato l’esperienza vissuta al Manchester United. L’ex centrocampista brasiliano si è soffermato sulla convivenza con Cristiano Ronaldo, con il fuoriclasse portoghese che all’epoca lo ospitò in casa insieme a Nani“Abbiamo vissuto a casa di Cristiano Ronaldo per quasi un anno. L’allenamento era alle 9:30, ma a volte dovevamo andare alle 6:30, perché dovevamo andare con lui. Abbiamo dormito lì sulle barelle e aspettavamo“. 

Anderson e l’ospitalità di Ronaldo

Anderson ha poi proseguito: “Appena arrivato a Manchester sono andato a casa di Cristiano. Lo apprezzo molto. Mi ha adottato. Io e Nani abbiamo vissuto quasi un anno con lui e non ci ha fatto mancare nulla e non ha accettato soldi. In casa c’era una piscina dentro e fuori, un campo da tennis…”. 

Il rammarico di Anderson

“Se avessi avuto il 5% della mentalità di Cristiano Ronaldo, sarei stato tra i 20 migliori centrocampisti del momento. Quel Manchestet United aveva molta qualità, ma c’erano pochi calciatori”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente "Bellingham, insulto choc a Greenwood: la rivelazione dell'esperto di labiale" Successivo In Portogallo colpo più assurdo del mercato: il cognato di Paris Hilton, 45 anni

Lascia un commento