Ancelotti festeggia le 100 vittorie col Real Madrid!

MADRID (SPAGNA) – Balzo in vetta alla classifica per il Real Madrid, che s’impone nel piccolo derby col Rayo Vallecano e supera, così, almeno per qualche ora la Real Sociedad, che domani è attesa dalla trasferta di Pamplona, dove se la vede con l’Osasuna. Si tratta della 100ª vittoria complessiva sulla panchina dei blancos per Carletto Ancelotti, che s’impone grazie alle reti di Toni Kroos e Karim Benzema. Dell’implacabile Radamel Falcao, che subentra anella ripresa e rimane in campo solo per una decina di minuti, il gol degli ospiti.

Real Madrid, il nuovo Bernabeu lascia senza parole!

Guarda il video

Real Madrid, il nuovo Bernabeu lascia senza parole!

TUTTO SULLA LIGA

Uno due blanco

Partenza lanciata per il Real Madrid, che si presenta con l’aitante Camavinga al posto dello stacanovista Modric e con Asensio a completare il tridente offensivo con Benzema e Vincius, che al 6’ si vede annullare il possibile vantaggio per un precedente fuorigioco dell’assistman Benzema. Festa rimandata di una decina di minuti, visto che il gol valido lo trova Kroos, al termine di una fulminante ripartenza gestita con maestria da Asensio. I blancos non mollano la presa e, al 38’, trovano anche il raddoppio con l’attivissimo Benzema, che trovato in area da Alaba, insacca il suo 10º gol nel torneo.

Real Madrid, da Muñoz a Benzema 1000 gol in Champions

Guarda il video

Real Madrid, da Muñoz a Benzema 1000 gol in Champions

Il graffio del Tigre

All’inizio della ripresa, il Real sfiora più volte il tris con i vari Vinicius, Asensio e Benzema, per poi calare visibilmente alla distanza. Del calo d’intensità dei ragazzi di Ancelotti prova ad approfittarne il Rayo, che alla mezz’ora centra un palo clamoroso con Bebé, protagonista di una giocata travolgente. Un paio di minuti dopo, a centrare il bersaglio grosso è il subentrato Falcao, che segna di testa, complice un impercettibile tocco di Alaba che mette fuori causa Courtois. Il Tigre, però, poco dopo deve arrendersi all’acciacco muscolare che gli aveva impedito di partire dall’inizio. Il Real chiude con qualche sofferenza di troppo, ma porta comunque a casa il risultato. Balzo in classifica a +2 dalla Real Sociedad di David Silva, che con la partita di domani a Pamplona contro l’Osasuna, però, avrà disputato una gara in più rispetto alle merengue.

CLASSIFICA LIGA

Precedente Atalanta, Gasperini: "Grande prova di squadra: la testa è il segreto" Successivo Tris Psg al Bordeaux: Neymar, doppietta e dedica

Lascia un commento