Amorim spiazza tutti: “Ma quale Liverpool, voglio vincere con lo Sporting”

Ruben Amorim ha parlato in coferenza stampa alla vigilia della gara di campionato portoghese tra la Gil Vicente e lo Sporting Lisbona. L’allenatore si è espresso sulle voci che lo vedrebbero come il favorito per sostituire Jurgen Klopp sulla panchina del Liverpool al termine della stagione, con addirittura un accordo già trovato tra le parti. Una notizia che è arrivata durante la parte deciva della stagione, con la squadra portoghese che ha la possibilità di tornare a vincere il campionato dopo quattro stagioni.

Sporting, Amorim smentisce: “Nessun accordo con il Liverpool”

L’ex centrocampista portoghese ha risposto così in merito alle voci sul suo futuro, con il possibile addio allo Sporting Lisbona“Non ho incontrato il Liverpool per nessun colloquio e non c’è nessun accordo. Le notizie che sono uscite non sono assolutamente vere. Sono l’allenatore dello Sporting, voglio vincere qui e non ho incontrato nessun club. Basta con questa storia, non ci sono accordi segreti. Questa è l’ultima volta che parlo del mio futuro. Se posso promettere ai tifosi che rimarrò? No, ma non posso neanche garantirgli che vincerò il campionato”.

La stagione dello Sporting Lisbona di Amorim

Arrivato sulla panchina dello Sporting Lisbona nella parte finale dell’annata 2019/20, nel 2021 ha riportato subito il club biancoverde alla vittoria del campionato 19 anni dopo l’ultima volta. Quest’anno, in quella che potrebbe essere la sua ultima stagione con lo Sporting, è sempre più vicino a vincere il suo secondo campionato. La squadra biancoverde ha infatti battuto il Benfica nello scontro diretto dell’ultimo turno di Liga, portandosi in vetta a +4 in classifica con anche una partita in meno. Dei risultati che stanno facendo molto parlare soprattutto in Inghilterra, dove le voci continuano a spingerlo come il più probabile sostituto di Jurgen Klopp a Liverpool. Vedremo se la smentita di oggi cambierà le cose o se a fine campionato arriverà davvero l’addio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Il derby della Mole infiamma il Parlamento Europeo, Mick Wallace: "Juve me**a e forza Toro" Successivo Montecarlo: Sinner si sbarazza di Struff e vola ai quarti, Musetti perde con onore con Djokovic