Altro tabù caduto: Karboubi prima donna arbitro per una finale maschile nel mondo arabo

La 34enne, ispettore di Polizia, dirigerà l’atto conclusivo della Coppa del Trono dell’edizione 2019-20, sospesa a causa della pandemia

Un altro storico primato, un altro passo verso il momento in cui certe cose non faranno più notizia. Bouchra Karboubi sarà la prima donna del mondo arabo a dirigere una finale maschile di calcio. Si tratta dell’atto conclusivo della Coppa del Trono, la coppa nazionale del Marocco, dell’edizione 2019-20, sospesa a causa della pandemia. A sfidarsi ad Agadir saranno il FAR Rabat, la squadra delle Forze Armate Reali, e l’Athletic Tetouan che è in seconda divisione. La gara si disputerà sabato alle 16 e anche uno degli assistenti, Fatiha Jermoumi, è donna. L’anno scorso Karboubi era diventata il primo arbitro di sesso femminile ad arbitrare nel massimo campionato marocchino. Internazionale dal 2016, a gennaio invece ha fatto parte dei direttori di gara designati per la Coppa d’Africa come Var, contribuendo alle prestazioni molto positive di tutto il gruppo arbitrale del Marocco nella competizione.

Sogni

—  

Bouchra, a 34 anni, ha realizzato i sogni della sua vita: diventare arbitro e lavorare in polizia, dove ricopre la carica di ispettore. Ma non è stato così facile, perché durante l’adolescenza si è dovuta scontrare con tanti ostacoli culturali, che oggi fortunatamente sono stati ridimensionati. I fratelli si sono convinti a sostenerla soltanto dopo l’approvazione dei genitori: le dicevano che il calcio è una roba per uomini, le strappavano le bandiere, non volevano che giocasse con loro. Ha cominciato ad arbitrare nel 2001, arrivando a dirigere il massimo campionato femminile e dal 2014 ha superato i test fisici anche per essere designata anche per le divisioni maschili. E la sua scalata, record dopo record, sembra destinata a proseguire inesorabilmente.

Precedente Tudor: "Futuro a Verona? Deciderò cosa fare alla fine del campionato" Successivo Lapadula stende l'Ascoli: il Benevento vola alle semifinali playoff

Lascia un commento