Altobelli: “L’Inter deve capire di essere forte. Le scuse di Lautaro? Non dovute”

La bandiera nerazzurra lancia l’argentino in coppia con Correa: “Contro il Napoli non hanno dato punti di riferimento. Ma ora Inzaghi dovrà lavorare sulle cose che mancano”

Il primo scontro diretto vinto, la vetta più vicina, l’attacco che funziona. Ma anche qualche scricchiolio di troppo nei finali e un calendario che non lascia tregua, con l’imminente sfida contro lo Shakhtar Donetsk che può indirizzare la stagione in Champions League. Sono tanti i temi caldi in casa Inter dopo la vittoria per 3-2 contro il Napoli: ne abbiamo parlato con Alessandro ‘Spillo’ Altobelli.

Precedente Calcio e sostenibilità: perché non agganciare una parte degli stipendi ai risultati societari? Successivo L'incidenza degli stipendi in Serie A è la più alta d'Europa

Lascia un commento