Allenatore Milan, i tifosi non vogliono Lopetegui ma Conte: cosa sta succedendo

La piazza milanista è in rivolta per il finale di stagione deludente e per le possibili scelte in vista del futuro. A preoccupare i tifosi del Milan sono le indiscrezioni sul prossimo allenatore, voci che hanno portato il tifo organizzato a esporsi con un duro comunicato, e tanti altri a denunciare sui social il disappunto per i nomi che stanno circolando per il successore di Stefano Pioli. Il Milan infatti sta trattando con Julen Lopetegui già da diverse settimane, i negoziati sono a buon punto e c’è anche un’intesa di massima sull’ingaggio e sulla durata del contratto. Eppure la forte protesta avvenuta nelle scorse ore ha portato il club a non prendere decisioni affrettate sul tema allenatore. A oggi ancora nessuna scelta è stata presa, ma presto arriverà il tempo di farla. Il tifoso milanista vorrebbe Antonio Conte. Il fatto che l’ex allenatore di Juve e Inter sia libero da vincoli porta tutti a sperare che sia lui la scelta del club rossonero. Eppure fino a oggi non c’è molta convinzione, da parte dei dirigenti milanisti, di andare su un profilo come Conte.

Milan, i tifosi non vogliono Lopetegui: cosa sta succedendo

E se non dovesse essere Conte i tifosi chiedono comunque un allenatore di una categoria superiore rispetto ai nomi circolati fino a oggi, un tecnico che dia maggiori certezze. La conquista dello scudetto da parte dell’Inter, e la delusione per l’esclusione in Europa League, porta la piazza milanista a chiedere un condottiero, un uomo carismatico per aprire un nuovo ciclo. Lopetegui in carriera ha vinto l’Europa League con il Siviglia, ma è reduce anche da esperienze complicate e da diversi esoneri. Per il club rossonero potrebbe essere lui la scelta più adatta per ripartire mentre per la tifoseria no. Un braccio di ferro che si può concludere in due modi. Nel primo il club va avanti per la propria strada senza ascoltare il sentimenti dei tifosi, nel secondo invece si proverà a mediare con la scelta di un altro tecnico. Ecco perché sono ancora in ballo altri candidati. Oltre Lopetegui, è stato proposto al Milan Paulo Fonseca, 51enne allenatore del Lilla. E proprio ieri ha risposto così in conferenza stampa sulle voci che riguardano il club rossonero: «Sono totalmente concentrato sulle ultime tre partite. Non so cosa mi riservi il futuro…». Il tecnico portoghese rispetto ad altri candidati ha già allenato in Italia, è stato sulla panchina della Roma e conosce già la serie A. Fonseca attualmente sembra essere il primo rivale di Lopetegui per la corsa al Milan. Altri profili valutati dal club sono quello di Mark Van Bommel dell’Anversa, ex centrocampista rossonero all’epoca dello scudetto del 2011. Il rapporto con Ibrahimovic è sempre stato positivo e questo potrebbe essere un aspetto da non sottovalutare nella scelta. Alla fine della stagione, secondo ciò che filtra in Belgio, lascerà la panchina. Al Milan hanno pensato anche a Thiago Motta, che piace moltissimo pure alla Juve, e che dovrà presto sciogliere le riserve per la permanenza o meno a Bologna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Neanche i cavalli sorridono ad Allegri: flop a Capannelle Successivo Moviola Inter-Torino: Ferrieri Caputi promossa, ok con il Var