Allegri, un’altra pietra miliare: con l’Empoli può raggiungere i mille punti in Serie A

Fresco della vittoria numero 300 conquistata nell’ultimo turno col Lecce, il tecnico bianconero punta a un nuovo obiettivo: è a -3 dalla cifra tonda, serve una vittoria contro i toscani

Giovanni Albanese @ GiovaAlbanese

26 gennaio – 14:10 – Torino

Nuovo record in vista per Max Allegri. Dopo aver raggiunto quota 300 vittorie in Serie A nell’ultima giornata contro il Lecce, il tecnico della Juve può raggiungere i mille punti in caso di vittoria con l’Empoli. La maggior parte conquistati alla guida dei bianconeri, ma a fare la differenza nel conteggio sono anche le precedenti esperienze fatte sulla panchina del Milan e ancora prima del Cagliari.

media punti

—  

L’attuale media punti del tecnico della Juve in questa stagione è di 2,48 punti, nettamente superiore a tutte le altre stagioni dell’Allegri bis e – fino a questo momento – inferiore solo alla stagione 2017-18 (2,50), anche se mancano ancora diverse partite al termine del campionato. Di certo, la sterzata della Juve in questa stagione è piuttosto evidente: e – pur trattandosi di anno definito “zero” dai vertici della società – la squadra è totalmente coinvolta in una corsa scudetto che poteva essere auspicata ma mai preventivata nei termini in cui si sta presentando. 

PROSSIMO RECORD

—  

Per Allegri, tra l’altro, non è l’ultimo record alla portata di quest’anno. Tra qualche settimana, in occasione di Juventus-Udinese, il tecnico raggiungerà infatti Marcello Lippi a quota 405 presenze sulla panchina bianconera. Questo – e non solo – lo rende il personaggio di campo più riconoscibile e riconosciuto del mondo Juve nell’era moderna. E se fino a qualche mese fa il popolo bianconero sembrava piuttosto distante dal suo allenatore, ora Max pare essere il riferimento della maggior parte dei tifosi: i risultati, ovviamente, hanno fatto la loro parte nel cambiare alcune convinzioni.

Precedente Allegri: "Noi siamo Sinner, l'Inter Djokovic. Poi però la prendono male, sono permalosi" Successivo Caragea, il piccolo Messi del Sassuolo sfuggito al...ping pong