“Allegri proposto, il Barcellona ha detto no: il profilo non convince”

“Barcellona, Allegri valutato…e bocciato”

Sempre secondo la ricostruzione di “FootMercato” sul tavolo della dirigenza blaugrana sarebbe finito e sarebbe stato discusso il nome dell’attuale allenatore della Juventus Massimiliano Allegri, in scadenza di contratto nel 2025 con i bianconeri. “Il nome di Allegri è stato offerto ai capi del progetto Barcellona. Ma il profilo dell’allenatore bianconero non ha ricevuto consensi  unanimi, alcuni caratteri del suo profilo non hanno convinto pienamente il management blaugrana“.

Branchini sul futuro di Allegri: “Con il Real era fatta…”

L’agente dell’allenatore bianconero ha parlato negli scorsi giorni proprio della situazione del suo assitito prim svelando il retroscena dell’accordo con il Real Madrid: “Se avesse firmato, Allegri sarebbe stato l’allenatore del Real Madrid. Era tutto concordato, tutto, tutto. Ma alla fine, con la morte nel cuore, decise di non farlo. È stato un atto doloroso per entrambi. Non firmò per un altro club che gli offriva di più, ma scelse di rimanere in Italia perché due cose coincidevano: una questione familiare e la proposta della Juventus di tornare. Le due cose hanno coinciso e lui ha scelto di non lasciare Torino“.

E poi parlando a Radio Deejay proprio del futuro a detta sua ancora sulla panchina della Juventus: “Se Allegri rimane alla Juve? Io penso di sì. Perché no? Qualcuno può mandarlo via? Questo è sempre possibile, vedremo di capire meglio quali saranno le idee della Juventus. Ha un contratto e ha dimostrato coi fatti e le parole di essere contento e legato al progetto Juve. Decideranno e valuteranno loro, le proprietà hanno il diritto di fare le scelte che ritengono più opportune. Di solito si cambia un allenatore quando non si è soddisfatti. Voglio vedere come potrebbero sostenere di non essere soddisfatti, ma tutto è possibile con questa compagine societaria“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Ligue 1, colpo Champions per il Monaco. Ultima chiamata per il Clermont Successivo Premier League: poker del Tottenham, vince il Brighton di De Zerbi