Allegri: “Possiamo crescere ancora. Tante occasioni, serviva più pazienza”

Dopo la sconfitta con il Real l’allenatore bianconero guarda avanti: “Sono soddisfatto, abbiamo giocatori che devono rientrare. Abbiamo affrontato i più forti d’Europa”

La sconfitta con il Real non abbatte Massimiliano Allegri. Ci sono tanti spunti positivi in quella che l’allenatore bianconero giudica “una buona partita, che conclude un bel lavoro di dieci giorni negli Stati Uniti”. Il Real di Ancelotti, almeno per ora, è di un altro livello ma come riconosce Allegri “abbiamo affrontato la squadra più forte d’Europa, fin quando è stato possibile giocare lo abbiamo fatto, cercando di gestire i possessi e non buttare via la palla”.

Da salvare

—  

Sul sito del club Allegri si è detto “soddisfatto del lavoro dei ragazzi, possiamo ancora crescere tanto, ci sono giocatori che devono rientrare. Ci sono state tante occasioni da una parte e dall’altra: avremmo dovuto gestire le nostre con un po’ più di pazienza. Adesso ci riposiamo un paio di giorni e poi torniamo sotto con il lavoro, il campionato si avvicina”.

Perin e Locatelli

—  

Ottimista anche Mattia Perin: “Stiamo lavorando bene, assorbendo un nuovo sistema di gioco, ho visto una grande disponibilità da parte di tutti. Il gruppo cresce, ci vuole tempo e partite come queste sono fondamentali, perché le amichevoli ormai non esistono più; di fronte a grandi avversari come il Real si vuole vincere sempre”. Sulla stessa linea Manuel Locatelli: “Un bel test: ci spiace per il risultato, ma ho visto cose buone. La squadra sta lavorando e crescendo bene in vista del campionato; non ci nascondiamo, dobbiamo tornare a vincere e lavoriamo per questo, e devo dire che il lavoro che stiamo facendo è di ottimo livello. C’è un bel clima ed è stata una tournée davvero utile e positiva”.

Precedente Raspadori al Napoli?/ Calciomercato, Paoletti: “Occhio al prezzo” (esclusiva) Successivo Parma, Pecchia: "Squadra motivata. Cremonese? Ho fatto ciò che sentivo"

Lascia un commento