Allegri: “Peccato non aver chiuso la gara. Miretti ha giocato da veterano”

L’allenatore della Juve è soddisfatto: “Ci abbiamo messo la giusta attenzione, Josè è stato bravo nel tenere la sua squadra dentro la partita”

“Per noi una buona prestazione – ha commentato l’allenatore della Juve Max Allegri dopo l’1-1 -, la Roma è una squadra abile sui calci d’angolo, lo sapevamo e ci abbiamo messo la giusta attenzione, fino al loro gol”. Onore al merito agli avversari: “Josè è stato bravo nel tenere la sua squadra dentro la partita”.

L’analisi del match

—  

“Il campionato è lungo, poi abbiamo anche rischiato di capitolare. Noi siamo stati aggressivi, abbiamo giocato bene tecnicamente nel primo tempo. Nel secondo tempo abbiamo avuto qualche possibilità sulla sinistra ma non le abbiamo sfruttate. Sono contento di cosa hanno fatto i ragazzi, è stata una bella partita però quando non chiudi la partita nel secondo puoi capitolare su una partita, e così è stato. La Roma poi è una grande squadre e Josè è stato bravo a far rimanere la Roma in partita”. Sul gol subito: “Speravo non succedesse, sono stati bravi loro. Il calcio è anche così, ma quello che rimane è la prestazione. Mercoledì abbiamo lo Spezia: una partita non da giocare ma da vincere”.

I cambi

—  

“Il problema è che dovevamo fare scelte diverse. A sinistra avevamo un uomo in più e bisognava spingere di là. Bisognava crossare da sinistra e meno da destra. Facendo un primo tempo così poi è normale che ti manchino le forze e i cambi diventano importanti. Bisognava in certi momenti abbassare i ritmi, che non vuol dire non giocare ma far girare di più la palla”. Sui cambi: “Non possiamo pensare che 90′ una squadra domini, ora siamo anche a inizio stagione. McKennie si è adattato a esterno, Zakaria ci ha messo un po’ a mettersi in moto. Milik quando è entrato ha legato un po’ il gioco e ci ha aiutato. Bisognava fare un filino meglio ma sono contento della prestazione”.

Miretti, che personalità

—  

“Miretti ha giocato da veterano, ma lasciamolo tranquillo. Sa smarcarsi tra le linee e ha un primo controllo sempre in avanti, è una cosa meravigliosa. Cuadrado anche ha fatto bene. Avevo detto di creare un quadrato a centrocampo per avere più situazioni di passaggio. Siamo poi anche riusciti a tirare spesso da fuori area”. Sugli assenti: “È importante recuperare Chiesa, Pogba e Di Maria. Già questo sarebbe importante. Io non parlo mai degli assenti, ma è una questione numerica. Poi loro sono molto importanti per noi. In questo momento non ce l’abbiamo, ma la squadra si sta comportando comunque molto bene”.

Precedente L'intreccio che può portare Cristiano Ronaldo al Napoli: tutti i dettagli Successivo Juric gongola: "Ora mi godo la classifica, meglio stare su che giù"

Lascia un commento