Allegri: “Juve scarsa senza Ronaldo? Non è giusto dirlo”

TORINO – Massimiliano Allegri non si nasconde e prova ad analizzare il momento della sua Juventus, ancora a secco di vittorie dopo due giornate di campionato e battuta stasera in casa dal neopromosso Empoli: “Non è un problema di personalità, subito il gol ci siamo disuniti – le parole dell’allenatore bianconero a Dazn – bisogna avere più tranquillità e pazienza, non dovevamo giocare singolarmente, ma di squadra. Il nostro è un gruppo di valore e piano piano verrà fuori. Siamo andati in frenesia e abbiamo sbagliato tecnicamente. E’ un momento dfficile che ci servirà per crescere. Ora dobbiamo pensare a lavorare per migliorare. Dispiace essere già a meno cinque dalle prime“.

Juve sconfitta dall'Empoli: ironie e sfottò sui social

Guarda la gallery

Juve sconfitta dall’Empoli: ironie e sfottò sui social

Allegri e l’addio di Ronaldo

Allegri non crede che la Juve sia più scarsa dopo la partenza di Ronaldo“Non è giusto dirlo, abbiamo giovani di valore, che giustamente non hanno tanta esperienza e quindi piano piano dobbiamo trovare l’equilibrio. Molte volte non lo troviamo per eccesso di generosità. Allegri non sembra spaventato dalla falsa partenza della Juve: “In qualche modo sistemeremo la nostra situazione, molti sono arrivati dopo: dobbiamo migliorare nella gestione della palla, e giocare tutte le partite con la stessa intensità e senza ansie. Danilo di fronte la difesa ha fatto una buona partita, ha tenuto ordine e tranquillità fino alla fine, così come Bonucci e Cuadrado. Dobbiamo trovare l’equilibrio fra la voglia di fare dei giovani e l’equilibrio”. Sull’addio di Ronaldo dice ancora: “Ha fatto tanti gol, giocatore straordinario ma non possiamo più pensare a lui. Ho un gruppo ottimo con cui lavorare, non è che, ripeto, si può sempre vincere: bisogna capire che bisogna compattarsi ancora di più. Sono fiducioso, abbiamo valori tecnici e morali importanti”.

Allegri aspetta Locatelli

Una riflessione poi su Locatelli, partito dalla panchina stasera: “Manuel è arrivato, non era in condizione, sta migliorando la condizione e sicuramente dopo la sosta starà meglio. Però ci sono delle note positive, Danilo davanti alla difesa ha fato una buona partita, ha giocato e si vede. E’ un giocatore che comunque ha tenuto la calma e la tranquillità fino alla fine senza mai perdere ordine. Su questo bisogna arrivare. Lo stesso Bonucci, lo stesso Cuadrado, quindi bisogna cercare di trovare il giusto equilibrio tra la voglia di fare da parte dei giovani e il giocare un po’ più di squadra, non pensando di risolvere le partite singolarmente nei momenti di difficoltà“.

MisterCalcioCup, iscrizioni aperte: schiera la tua formazione, vinci viaggi in Europa e buoni Amazon. Partecipa, è gratis!

Precedente Juric: "Voglio portare in alto il Torino. Ma così è difficile" Successivo Bebe Vio medaglia d'oro Paralimpiadi Tokyo 2020/ "Ad aprile ho rischiato di morire"

Lascia un commento