Allegri, il vortice delle voci parla chiaro: la risposta Juve. Max a due facce

Juventus, la programmazione per l’anno prossimo

Per il momento, dunque, ogni cosa resta congelata: prima di tutto, e soprattutto prima di tutti, bisogna staccare il biglietto per la Champions con la relativa gratificazione economica che ne consegue. Da sommare a quanto la Juventus incassera? dalla partecipazione al Mondiale per Club, manifestazione inedita (tra giugno e luglio del prossimo anno) che portera? la dirigenza a implementare e rinforzare l’organico a prescindere da cosa succedera? in panchina. Ma l’accesso agli 80 milioni della Champions e? fondamentale per sbloccare ogni discorso. E riaprire le finestre alla Continassa…

Max viaggia in 500. E la verve fumantina…

Massimiliano Allegri è uno degli allenatori più esperti del campionato: numeri alla mano, il dato è incontrovertibile. E al rientro dalla sosta delle Nazionali farà cifra tonda, nel match del sabato prima di Pasqua con la nuova Lazio di Tudor: saranno 500 panchine in Serie A dell’allenatore livornese tra Cagliari, Milan e Juventus. I risultati ottenuti sono pure da record, come certificato dai dati forniti da Massimo Fiandrino: 301 vittorie, 101 pareggi e 97 sconfitte e 1.004 punti conquistati in panchina in serie A.

Esperienza significa averne viste e vissute di tutti i colori, in così tanti anni di calcio. Ma anche aver sviluppato una corazza talmente spessa da essere impermeabile a pressioni e polemiche, inevitabili per chi allena in generale ai massimi livelli e in particolare: così dovrebbe essere, ma in Allegri ogni tanto prende il sopravvento la verve fumantina che si ritiene essere tipica dei toscani. E da buon livornese si concede qualche libertà linguistica e perde le staffe. A volte a favore di telecamera, altre volte lontano da occhi indiscreti, ma le notizie viaggiano veloci, specialmente quando si tratta dell’allenatore bianconero di turno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Addio a Joe Barone, il ricordo di Paolo Condò: "La Fiorentina ha perso un guerriero" Successivo Nuova regola del fuorigioco? La proposta che può cambiare tutto