Allegri diretta, segui la conferenza stampa al termine di Juve-Atalanta LIVE


20:46

Allegri in conferenza stampa: 

Il tecnico bianconero Massimiliano Allegri in conferenza stampa al Franchi: “Nel calcio esistono questi momenti che vanno affrontati con testa e spalle larghe. Poi dobbiamo essere più precisi sotto porta e nel passaggio finale. Punto guadagnato o due persi? Per la matematica è un punto guadagnato. Stasera era una partita delicata ed eravamo sotto di un gol. Non era facile reagire. Dobbiamo riprenderci il secondo posto”.


20:44

Allegri e i numeri della Juve

Massimiliano Allegri sui numeri della Juventus: i bianconeri sono stati protagonisti di un girone d’andata eccezionale, ma nelle ultime settimane sembrano in calo: “Facciamo meno punti? In realtà i 58 punti sono gli stessi. Questi momenti servono per far crescere la squadra e i giovani. Non dobbiamo perdere di vista il nostro obiettivo che è quello di giocare in Champions. Abbiamo cercato di costruire a quattro dietro, potevamo sfruttare meglio alcune situazioni. Contro una squadra che marca a uomo gli inserimenti da dietro sono importanti”.


20:30

Allegri: “Prendiamo troppi gol”

Allegri sulla solidità difensiva:Come si ritrova? Dobbiamo lavorare sulle situazioni decisive della gara, come successo nel secondo gol. Comunque bisogna sicuramente migliorare quella che è la fase difensiva quando siamo in vantaggio: come domenica scorsa col Napoli o come è successo nelle ultime partite. Facciamo delle buone partite, ma prendiamo gol troppo facilmente”.


20:29

Allegri su Milik: “Soddisfatto della sua prestazione”

Allegri è soddisfatto di Milik: “Sono contento per il gol e perchè ha fatto una buona prestazione, come tutta la squadra. Dobbiamo lavorare per raggiungere il nostro obiettivo: questa partite ci aiutano a crescere e tutti saranno chiamati a dare il loro contributo”. 


20:28

Allegri e lo striscione dedicato dai tifosi

Sullo striscione che i tifosi gli hanno dedicato: “Mi fa piacere. I tifosi ci hanno aiutato tanto nei momenti di difficoltà. In questo momento tutti abbiamo un obiettivo: lottare per tornare in Champions. Ed è un obiettivo di tutti. Si può criticare la squadra, l’allenatore, ma dal punto di vista dell’impegno, nessuno potrà mai rimproverarci. Poi, è chiaro che si deve migliorare e fare meglio”.


20:24

Allegri: “Siamo stati dei polli sul gol dell’Atalanta”

Sul gol di Cambiaso: “Oggi abbiamo impostato la partita cercando di creare spazi davanti, visto che loro giocavano a uomo. Cambiaso è un giocatpre che viene molto dentro il campo: Mckennie è uno che si inserisce molto e ci da grande imprevedibilità”. Sui gol presi:Siamo stati polli sulla punizione e troppo leggeri in occasione del secondo gol dell’Atalanta, ma questo è un punto che vale molto”. 


20:21

Allegri: “Non posso rimproverare nulla ai miei ragazzi”

Le parole del tecnico bianconero al termine della sfida con l’Atalanta: “Abbiamo fatto una buona partita contro una buona Atalanta. Potevamo fare meglio su entrambi i gol subiti, ma abbiamo giocato una ripresa arrembante e di tecnica. Abbiamo subito pochi tiri in porta, ma dobbiamo migliorare la fase difensiva: nelle ultime gare succede di fare buone partite, ma di subire gol troppo spesso. Oggi abbiamo guadagnato un punto sul Bologna e lasciato l’Atalanta a meno undici. Ai ragazzi non posso rimproverare niente. Dopo lo svantaggio hanno avuto una buona reazione”, ha detto a Dazn Allegri. 


20:19

Pasalic: “Con la Juve è un buon punto”

Mario Pasalic, centrocampista dell’Atalanta, commenta il 2-2 contro i bianconeri: “Eravamo venuti per vincere, ma il pareggio è un buon risultato. C’è un pò di rammarico”.


20:06

A breve le parole di Massimiliano Allegri

Il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri si presenterà davanti ai microfoni per commentare la sfida contro l’Atalanta


19:58

Allegri acclamato dallo Stadium

Il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri acclamato dallo Stadium per il prestigioso traguardo raggiunto sulla panchina bianconera (LEGGI TUTTO…)


19:55

La Juve frena in casa: 2-2 con l’Atalanta

La doppietta di Koopmeiners ferma il cammino della Juventus. I bianconeri pareggiano 2-2 in casa con i nerazzurri e perdono il secondo posto in classifica. Scavalcati dal Milan (LEGGI TUTTO…)


Allianz Stadium – Torino

Precedente Juve, la difesa stenta e manca qualità al tiro: certo che quel Koopmeiners... Successivo Inter vicina allo scudetto: la data possibile e quanti punti mancano