All’Austria basta un gol: sconfitta in amichevole l’Italia femminile

Seconda sconfitta consecutiva di misura per l’Italia dopo quella subita contro il Brasile

Venerdì 11 novembre 2022, ore 17:30 – Lignano Sabbiadoro – Stadio “Guido Teghil”

ITALIA (3-5-2) – Durante; Bartoli, Linari [46 Salvai], Filangeri; Bonansea (C), Caruso [54 Giugliano], Rosucci [76 Cernoia], Galli [81 Simonetti], Boattin; Giacinti [81 Cantore], Polli [67 Girelli]

AUSTRIA (4-1-4-1) – Zinsberger; Wienroither [74 Kirchberger], Wenninger (C), Georgieva, Hanshaw; Puntigam; Hicklesberger-Fuller [74 Colb], Zadrazil, Feiersinger, Dunst [46 Naschenweng]; Billa

RETI:   43 Hicklesberger-Fuller

Arbitro:  Esther Staubli (SUI)  [Kueng-Schmid]

IV Ufficiale:   S. Menicucci

Le azzurre di Milena Bertolini, dopo avere conquistato l’accesso alla fase finale del mondiale 2023, subiscono la seconda sconfitta consecutiva, sempre in amichevole, contro l’Austria con il medesimo risultato di 1-0 con cui si era conclusa la gara contro il Brasile lo scorso 10 ottobre. Le austriache, che hanno fallito l’accesso al mondiale per un soffio, hanno realizzato il gol decisivo al 43° minuto di gioco con Hicklesberger-Fuller che, a tu per tu con Durante, ha finalizzato alla perfezione con un rasoterra un’azione iniziata da un fallo laterale e ben articolata con Zadrazil, abile a verticalizzare nella zona in cui Filangeri non è riuscita a chiudere sull’incursione vincente dell’esterna austriaca. La parte iniziale del primo tempo è stata abbastanza equilibrata, poi le austriache sono riuscite a rendersi più pericolose e concrete come in occasione della rete giunta poco prima dell’intervallo, dopo che la stessa Durante aveva negato il gol alla stessa Hicklesberger-Fuller pochi minuti prima con un bell’intervento. In attacco l’inedita coppia Giacinti-Polli, poco servita dal reparto mediano azzurro, non è riuscita a trovare le occasioni propizie per bucare la difesa avversaria se si esclude il tiro da ottima posizione di Polli allo scadere, scaturito da una pessima gestione in fase difensiva di Feiersinger, e ben neutralizzato da Zinsberger. Nella ripresa, dopo alcuni tentativi azzurri, le austriache sono andate vicine al raddoppio con Feiersinger. Nel finale le azzurre, grazie soprattutto agli innesti di Cernoia, Cantore e Girelli, sono arrivate vicine al pareggio, in particolare proprio con Cantore che ha sfiorato il gol con un bel diagonale uscito di poco. Le azzurre sono attese adesso dalla trasferta di Belfast contro l’Irlanda del Nord.

Precedente Cambiaghi e Parisi segnano, Vicario para tutto: Empoli ok, la Cremonese resta senza vittorie Successivo Cremonese, Alvini: "Pronto a proseguire qui, ma non tocca a me decidere..."

Lascia un commento