Alisson, papà muore affogato in Brasile. La tragedia funesta l’anno già nero del portiere del Liverpool

Alisson, papà muore affogato in Brasile. Tragedia familiare per il portiere del Liverpool (e grande rimpianto dei tifosi della Roma) Alisson Becker.

Mercoledì sera il corpo senza vita di José Agostinho Becker, 57 anni, è stato rinvenuto dai sommozzatori sul fondo di una diga all’interno di una proprietà di famiglia a Rincão do Inferno.

Alisson, papà muore affogato in Brasile: il corpo in una diga

Siamo nello stato brasiliano del Rio Grande do Sul. I familiari, preoccupati per l’assenza prolungata di José avevano dato l’allarme qualche ora prima.

Si presume abbia avuto un malore e sia affogato. José Agostinho era un punto di riferimento insostituibile per Alisson.

Una famiglia di portieri: il papà, appunto, a livello locale, Alisson l’anno scorso di gran lunga il miglior portiere del mondo. Il fratello Muriel, riserva, sempre fra i pali, della Fluminense.

Una tragedia improvvisa, dunque. Che si aggiunge, a livello sportivo, a un’annata nera per l’ex Roma. Papere, palloni regalati agli avversari, c’è molto di Alisson nel Liverpool che a metà stagione ha già detto addio alla Premier.

Precedente Gli uomini mercato dell'E.League - Schuurs, l'erede di De Ligt scatena l'asta tra le big Successivo Arbitri Serie A, Guida per Roma-Milan. Napoli-Benevento, c'è Abisso