Alessandria-Ascoli 1-3, altro ko per Longo. Il Cittadella crolla a Benevento

TORINO – La 5ª giornata infrasettimanale di Serie B, in attesa delle altre cinque gare delle 20.30, si apre con un’altra sconfitta dell’Alessandria, che resta inchiodato a zero punti, dopo la vittoria 3-1 dell’Ascoli (12 punti) al Moccagatta. Il Cittadella cade fragorosamente al Vigorito contro il Benevento: irresistibile la tripletta di Lapadula che porta Caserta a quota 10 in classifica, a +1 sui ragazzi di Gorini.

Alessandria-Ascoli 1-3

Al primo vero affondo, l’Ascoli passa in vantaggio: è l’11’ quando Prestia perde malamente in area un pallone, ne approfitta Dionisi la cui non irresistibile conclusione passa tra le gambe del portiere dei grigi Russo e gonfia la rete, 0-1. L’Alessandria prova a reagire al 14′ quando Mustacchio sfodera un cross tagliato sul quale Lunetta interviene in spaccata, divorandosi il possibile pareggio mandando a lato. Al 19′ Ascoli pericoloso con Dionisi che, servito da Maistro, conclude a lato di prima intenzione. Al 23′ a provarci è Iliev, su cross di Baschirotto: Russo blocca. Dall’altra parte, Arrighini manda di testa di un soffio a lato su cross di Mustacchio.

Alessandria-Ascoli, tabellino e statistiche

Al 29′ rischia Leali che perde palla in uscita, Botteghin mette sul fondo. Il raddoppio dell’Ascoli arriva al 38′ con Botteghin che fa 0-2 di testa su corner di Maistro. L’Alessandria chiude in attacco: ci provano Milanese e Marconi, ma il risultato non cambia. Nella ripresa l’Ascoli mette subito il turbo e centra anche lo 0-3: subito dopo la traversa di Bidaoui è Collocolo a raccogliere il rinvio corto di Parodi e trafiggere il neo entrato Pisseri e firmare il tris. Passano 10′ e l’Alessandria accorcia: è Palombi di testa, su assist di Lunetta, a realizzare il gol dell’1-3. Tra il 75′ e il 77′ protagonisti i portieri: prima Leali compie un miracolo sulla conclusione di Mustacchio, poi è Pisseri a murare Bidaoui a botta sicura. All’88’ De Paoli sigla il poker bianconero, ma viene annullato per offside.

CLASSIFICA SERIE B

Benevento-Cittadella 4-1

Vantaggio lampo del Benevento che al 5′ va a bersaglio con Acampora che, servito da Improta sui 20 metri, conclude a rete disegnando una traiettoria perfetta che sbatte sul palo interno e si insacca, 1-0. Il Cittadella reagisce all’11’ con Okwonkwo (girata in acrobazia, fuori) e trova il pari al 13′: Antonucci serve Okwonkwo che, dopo essere rientrato sul destro, elude Calo e scocca un rasoterra che batte Paleari, 1-1. Gara che resta viva: il Benevento sfiora il bis con Improta che davanti a Maniero spara fuori, il Cittadella replica con Tavarnelli, Paleari c’è.

Benevento-Cittadella, tabellino e statistiche

Al 22′ il Benevento perde Improta: problemi muscolari per lui, dentro Elia. Al 44′ traversone di Elia, Insigne colpisce male e la palla carambola sul braccio di Benedetti: Cosso, dopo il check del Var, fa riprendere il gioco. Nel secondo tempo parte molto meglio il Cittadella, pericoloso con Okwonkwo e Antonucci, ma proprio quando la squadra di Gardini sembra in completo controllo arriva il nuovo vantaggio del Benevento: è il neo entrato Lapadula, grazie al brutto errore in disimpegno di Benedetti a timbrare il gol del 2-1. 3′ più tardi Paleari si supera sul colpo di testa di Okwonkwo e al 74′ è anche costretto ad uscire dall’area per anticipare Baldini, ma il finale è uno show del Benevento e di Lapadula: all’84’ l’attaccante firma 3-1 e doppietta personale su cross di Elia, poi realizza anche la tripletta che vale il definitivo 4-1 all’86’.

Precedente DIRETTA/ Bologna Genoa (risultato 1-1) streaming video tv: Destro risponde a Hickey Successivo Ternana-Parma, i convocati di Maresca: centrocampo rimaneggiato per i ducali

Lascia un commento