Alcaraz e il retroscena sulla Juve: “Mi arrabbiavo sempre quando…”

Solo la Juventus oppure niente partita alla Play. La curiosità relativa al passato di Carlos Alcaraz racconta della voglia dell’argentino di vestire la maglia bianconera: “Alla Play sceglievo sempre la Juve perché potevo scegliere i migliori giocatori. Se non me la lasciavano, mi arrabbiavo o non giocavo proprio“. Lo ha rivelato proprio lui intervenuto oggi in conferenza stampa. La Juventus ha presentato l’argentino arrivato a gennaio in prestito con diritto di riscatto. In estate, eventualmente, la Juve potrà riscattarlo per una cifra vicina ai 50 milioni: Il tema del prezzo si vedrà in futuro, ho intenzione di fare bene e magari, chissà, diventa un prezzo giusto, oppure no. Sono tranquillo, so che devo lavorare bene”.

CR7 idolo e la curiosità sulla Juve alla Play

Alcaraz ha svelato le sue caratteristiche tecniche spiegando di essere un jolly pronto a giocare ovunque, anche se Allegri ha un’idea chiara su come impiegarlo: “Gioco bene in mezzo al campo ma anche da falso nove. Alla Juve sto giocando di più sulla parte interna della fascia destra e mi sento bene. Paragone con Vidal? So che è stato un grande giocatore, ha raggiunto ottimi risultati e sono contento di essere paragonato a lui”. Nessun dubbio sull’idolo: “Cristiano Ronaldo per me è stato un’ispirazione”. 

Precedente Alcaraz: Juve, sento pressione e mi piace. Un giocatore mi ha sorpreso... Successivo Rodriguez lascia finalmente Tel Aviv: ha firmato con l'Adana Demirspor

Lascia un commento