Albertini: “Maldini coi tifosi a Casa Milan? Mi sono venuti i brividi”

Il grande ex e amico di Paolo: “Se lo merita, è un talento nella gestione del gruppo. Donnarumma? Il club viene prima di tutto. Tonali ha tutto per scrivere la storia di questo club”

Colpisce il plurale: “Abbiamo, andiamo…”. Come se fosse ancora lì. Demetrio Albertini parla di Milan e ogni tanto scappa un “noi”. Lo capiamo: una vita in rossonero, trofei in serie, 400 partite e più. Tutte con un amico alle sue spalle: “Quando mi dicono ‘Maldini’ penso al talento e alla professionalità”. Capitano prima, dirigente ora, bandiera per sempre. Manifesto della ricostruzione rossonera. “Il saluto dei tifosi a Casa Milan mi ha colpito. Brividi, se lo merita”.

Precedente Milan, non solo Caldara e Pobega: in 13 rientrano dai prestiti. E il loro futuro... Successivo L'annuncio: "Inzaghi nuovo allenatore dell'Inter". Ora è ad Appiano con i dirigenti

Lascia un commento