Al via venerdì 5 gennaio la Dakar, maratona nel deserto dell’Arabia Saudita

Al via venerdì 5 gennaio in Arabia Saudita la “Maratona del deserto”, la 46esima edizione del rally raid più famoso del pianeta. Ben 12 prove speciali più il prologo che darà il via alle danze. Distanza totale del percorso: 7.891 km di cui 4.727 con il ticchettio della lancetta a mettere pressione. Partenza a Sea Camp con uno speciale di 29 km, riposo a Riyad; il 13 arrivo il 19 a Yanbu.

Sei categorie differenti

In gara c’è di tutto: Moto, quad, veicoli leggeri o “side by side”,auto, camion e classic nel dettaglio: 137 moto, 153 auto, 46 camion, 10 quad, 80 veicoli classici e 10 veicoli appartenenti alla innovativa categoria Dakar Future, il cui target sarà quello di sperimentare una alimentazione alternativa in vista di una Dakar che nel 2030 sarà al 100% caratterizzata da mezzi con queste caratteristiche.

Italiani in gara

Tra gli equipaggi privati partecipanti alla Dakar 2024 ci sono i fratelli abruzzesi Silvio e Tito Tofani a bordo di una Nissan Patron. Sette gli italiani che correranno in moto: Francesco Catanese, Jader Girardi, Tiziano Interno, Fabio Lottero, Paolo Lucci, Gioele Meloni, Cesare Zacchetti. In auto ci saranno Maurizio Gerini co-pilota di Laia Sanz e Paolo Ceci co-pilota over driver. Inoltre: Cesare Rickler del Mare, Aldo e David Di Lorenzo, Enrico Gaspari, Cristina Giampaoli, Michele Cinotto, Alberto Bertoldi, Rebecca Busi, Filippo Ippolito, Andrea Schiumarini, Andrea Succi. Italiani in camion: David Giovannetti, Claudio Bellina, Bruno Gotti, Marco Arnoletti, Gianandrea Pellegrinelli, Giulio Minelli, Carlo Galdini. Non ci sarà nessun italiano al via con il quad. 

Dove in Tv

La maratona del deserto (5-19 gennaio) godrà della copertura televisiva di Eurosport, Discovery + in relazione agli Highlights e ad approfondimenti su ogni tappa.

Precedente Rooney dimenticato: "I compagni di scuola del figlio non lo conoscono" Successivo Luciano Spalletti e la Nazionale del futuro: “Kayode, Ranieri, Koleosho, Casadei, Bove…”