Aguero, rivelazione a sorpresa: “Ho rifiutato l’Inter Miami, potrei tornare”

BUENOS AIRES (Argentina) – Il primo (e unico) gol con la maglia del Barcellona nel Clasico contro il Real Madrid, poi il 15 dicembre il doloroso addio al calcio giocato per via di un’aritmia cardiaca. Sergio Aguero ha dovuto appendere le scarpette al chiodo, ma come rivelato proprio dal ‘Kun’ in un’intervista con ‘TyC Sport’ la sua situazione potrebbe cambiare a patto che i medici gli diano il via libera per tornare in campo: “Devo ammettere che l’altro giorno mi è passato nella mente di tornare a giocare a calcio. I medici mi hanno detto che devo stare senza attività per 5-6 mesi ma io ho voglia di allenarmi di nuovo. Vorrei giocare in modo tranquillo. Mi ha chiamato anche l’Inter Miami ma ho detto no. Voglio chiamare il medico e parlarci. Sono venuto in Qatar perché mi ha invitato la Fifa. Mi trattano come una leggenda e devo dire che è bello. Quando giochi non ti rendi conto esattamente di quello che fai, ma quando vedi la considerazione che le persone hanno di te, capisci che ne è falsa la fatica”, ha spiegato Aguero.

Aguero: “Mondiali? L’Argentina è sempre candidata a vincere”

Aguero ha parlato anche delle possibilità dell’Argentina di trionfare nella competizione: “Bisogna vedere le partite e gli incroci, che sono fondamentali, ma l’Argentina è sempre una candidata a lottare per vincere il Mondiale. Dai quarti o dalle semifinali bisogna incontrare le più grandi. Sono partite che possono dare fiducia alla squadra e, se avanzi, arrivi con una fiducia terribile”.

Ecuador-Argentina 1-1, pari da record

Guarda il video

Ecuador-Argentina 1-1, pari da record

Precedente Le partite di oggi: il programma di venerdì 1° aprile Successivo Sassuolo, Berardi ancora a parte: è in dubbio per la Lazio