Adzic, prima della Juve il saluto al passato: “Sempre nel cuore”

La Juventus è pronta ad abbracciare Adzic. Il contratto del giovanissimo talento del 2006, già bloccato dalla scorsa finestra di mercato, è stato depositato il 1 luglio in Lega. Il montenegrino, acquistato dal Buducnost Podgorica, ha firmato un contratto di cinque anni con i bianconeri. Il suo percorso dovrebbe iniziare dalla Juventus Next Gen, con l’occhio vigile di Thiago Motta. Intanto il giocatore ha salutato la sua vecchia squadra ed è pronto ora ad iniziare la sua nuova avventura.

Adzic saluta il suo vecchio club

“Grazie di tutto! È stato un onore indossare la maglia del Buducnost in tutti questi anni e difendere i colori biancoblù. Questo club e i suoi tifosi rimarranno per sempre impressi nel mio cuore. Ringrazio tutti quelli che hanno creduto in me e mi hanno permesso di presentarmi e raggiungere obiettivi che rimarranno per sempre impressi nella storia. Auguro al mio Buducnost e ai miei fedeli fan esibizioni di successo in Europa” – così Adzic ha salutato la squadra che lo ha lanciato. La Juventus con il suo tesseramento ha esaurito i due slot disponibili per i giocatori extracomunitari in questa finestra di mercato. Questo significa che il club non potrà operare ulteriori acquisti per calciatori provenienti da paesi non appartenenti all’Unione Europea, tranne per i giocatori britannici o albanesi, soggetti a regole diverse.

Ma chi è Adzic?

Adzic (pronuncia agic) è un attaccante, con caratteristiche da trequartista, frutto del settore giovanile dell’Fk Buducnost. In patria lo ha definito come il Bellingham montenegrino. Ora, esagerazioni a parte, il suo profilo è di quelli interessante (qui le dichiarazioni del dirigente della sua precedente squadra), in stile Yildiz, e alla Juventus contano di vederlo sbocciare a Torino. Partirà nella Next Gen, ma con vista sulla prima squadra e se Thiago Motta dovesse innamorarsene…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Diretta Tour de France 2024, classifica/ Streaming video Rai 6^ tappa: attenti ai ventagli! (oggi 4 luglio) Successivo Euro 2024, l'incredibile pronostico dell'orango sulla Germania: "Con la Spagna..."

Lascia un commento