Adesso il Milan è nei guai: non solo la Guardia di Finanza

Il Milan nella tempesta. Il club rossonero deve fronteggiare la clamorosa inchiesta sul passaggio di proprietà da Elliott a Red Bird

Un uragano, all’improvviso. Il Milan che aveva appena conquistato il secondo posto in campionato a spese della Juventus e che si preparava ad affrontare al meglio il ritorno degli ottavi di Europa League contro lo Slavia Praga è stato investito da una tempesta giudiziaria senza precedenti.

Milan nei guai
Il patron del Milan Gerry Cardinale ha diverse gatte da pelare in questo momento (LaPresse) – Calcionow.it

Le perquisizioni della Guardia di Finanza avvenute a ‘Casa Milan’, la sede di Via Aldo Rossi e l’iscrizione nel registro degli indagati dell’attuale amministratore delegato Giorgio Furlani e dell’ex ad Ivan Gazidis hanno scosso profondamente tutto l’ambiente. La Procura di Milano ipotizza che il club rossonero sia di fatto ancora sotto il controllo diretto del fondo Elliott e che il passaggio di proprietà nelle mani del gruppo RedBird sia solo una manovra fittizia.

Sia il Milan che lo stesso fondo diretto dal finanziere americano Paul Singer hanno seccamente smentito l’ipotesi formulata dai magistrati milanesi, ma l’inchiesta non si ferma e a breve i pubblici ministeri dovrebbero arrivare alla chiusura delle indagini con la formulazione dei capi d’imputazione.

Milan, non c’è solo l’inchiesta su Elliott a far paura: spunta la cessione di un big

Nel caso in cui i sospetti della Procura trovassero ampi riscontri il Diavolo rischierebbe sanzioni molto pesanti che vanno da penalizzazioni in classifica in termini di punti fino all’esclusione dalle coppe europee. Di certo una vicenda del genere non fa stare tranquilli Stefano Pioli e la squadra nel momento più caldo della stagione.

Questa non è però l’unica notizia inquietante che fa tremare i tifosi rossoneri. Secondo quanto riportato dal sito fichajes.net uno dei titolarissimi della squadra potrebbe lasciare Milano e la Serie A durante il prossimo mercato estivo.

Tomori piace al Bayern
Fikayo Tomori piace molto al Bayern Monaco (LaPresse) – Calcionow.it

Il noto portale spagnolo racconta che in base alle informazioni diffuse dal giornalista Florian Plettenberg il Bayern Monaco starebbe puntando con decisione sul pilastro della difesa del Milan, il centrale inglese Fikayo Tomori, che il Diavolo ha acquistato dal Chelsea quasi tre stagioni fa.

Il club bavarese infatti a giugno è intenzionato a cedere almeno uno tra Upamecano e Matthijs de Ligt, che non convincono i dirigenti del club più titolato di Germania. Con parte della cifra incassata dalla loro eventuale partenza il Bayern disporrebbe di validi argomenti per convincere la dirigenza milanista a privarsi di un pilatro come Tomori.

Va detto però come allo stato attuale si tratti solo di un’ipotesi, anche perché il Milan in queste ultime ore sembra in ben altre faccende affaccendato. Nei prossimi giorni ne sapremo certamente di più.

L’articolo Adesso il Milan è nei guai: non solo la Guardia di Finanza proviene da CalcioNow.

Precedente Napoli, affaticamento per Osimhen: in dubbio per l'Inter Successivo Rigore Lautaro: video clamoroso, ecco perché ha sbagliato