Acerbi assolto, il Napoli ha deciso: De Laurentiis contro la Serie A

Il Napoli ha preso una dura posizione dopo l’assoluzione di Francesco Acerbi. Nessuna squalifica per il giocatore dell’Inter, la verità

Sono stati giorni intensi in Serie A per quanto riguarda il caso Acerbi. Alla fine il difensore dell’Inter e della Nazionale italiana è stato assolto per mancanze di prove tv dopo la denuncia del suo collega Juan Jesus. Il centrale brasiliano lo aveva accusato di aver proferito espressioni a sfondo razzista durante l’ultima sfida di campionato prima della sosta. Ecco la decisione del Napoli contro la Serie A: il presidente De Laurentiis non ci sta.

Caso Acerbi la decisione del Napoli contro la Serie A
Caso Acerbi la decisione del Napoli contro la Serie A, l’affare – Lapresse – calcionow.it

 

A distanza di giorni è arrivata la sentenza che ha assolto così il difensore dell’Inter: ora il Napoli ha protestato ufficialmente contro la decisione. Come svelato dall’edizione odierna de La Repubblica lo stesso Juan Jesus non vorrebbe passare per il bugiardo di turno e starebbe pensando di optare per una denuncia penale dopo tutto quello che è successo.

Caso Acerbi, De Laurentiis contro la Serie A

Napoli caso Acerbi decisione a favore di Juan Jesus
Napoli caso Acerbi decisione a favore di Juan Jesus – Lapresse – calcionow.it

 

Durante la conferenza stampa di presentazione della nuova maglia del Napoli, il responsabile marketing della società partenopea ha annunciato: “Contro l’Atalanta non metteremo la patch ‘Keep racism out’ sulle maglie“. Già nella giornata di ieri il Napoli ha comunicato di non prendere più iniziative in campagne contro il razzismo: ora è arrivata l’ufficialità concreta a partire dalla sfida contro la formazione orobica allenata da Gian Piero Gasperini.

L’articolo Acerbi assolto, il Napoli ha deciso: De Laurentiis contro la Serie A proviene da CalcioNow.

Precedente Messi si sbilancia sul futuro: "Addio al calcio? Ecco quando succederà" Successivo Infortunio con la Nazionale: ecco quando tornerà

Lascia un commento