A Roma: “France’, ricordi sto campetto? Non c’è più, aiutaci. E ci devi 5mila lire…”

Ai tempi della Lodigiani, ci giocava pure Totti. Oggi non c’è più e la pagina Facebook ‘Borgata Gordiani’ ha chiesto l’intervento dell’ex numero 10 romanista

Cinquemila lire per ogni gol. Così è cominciata la carriera di Francesco Totti, che nel docufilm diretto da Alex Infascelli ha svelato l’aneddoto. Papà Enzo e il fratello Riccardo, scommettevano su ogni rete che il futuro capitano avrebbe realizzato e lo ripagavano così quando riusciva a segnare uno o più gol. Nella pellicola scorrono come sottofondo le immagini di un Totti giovanissimo, ai tempi della Lodigiani, che tira un calcio di rigore su un campetto fangoso. Un campo che oggi non c’è piu.

L’appello

—  

“Forse non lo sai, France’, ma quella porta non c’è più – scrivono su Facebook i ragazzi della pagina ‘Borgata Gordiani’ – quello per te era il campo della Fortitudo, il campo a cento metri da casa (…) per noi quel campo oggi è l’unica possibilità per esercitare il diritto allo sport in un quartiere popolare come il nostro”. I ragazzi della pagina lanciano un appello all’ex numero dieci romanista, facendo leva proprio sul video inedito svelato dal film “Mi chiamo Francesco Totti“. E chiedono un aiuto per portare alla luce un campo che rappresentava una certezza per il quartiere popoloso e popolare nell’area Est di Roma: “Dacce ‘na mano France’. Ridiamo ai ragazzini del quartiere il sogno di segnare nella porta dove ha fatto gol Totti. Tu puoi aiutarci, ascoltaci almeno te. E non te scorda’ che ce devi 5 mila lire”.

Precedente Probabili formazioni Serie B/ Mosse e dubbi dei tecnici per le sfide dell'8^ giornata Successivo Chiesa, De Ligt, Sandro e Dybala: così hanno sfruttato la sosta per cambiare la Juve

Lascia un commento