A Lewandowski manca il Pallone d’Oro: il Barça si scalda, il Bayern nega

Il centravanti polacco è immalinconito per non essere mai riuscito a essere eletto come miglior calciatore del mondo: in Baviera sostengono di non metterlo in discussione, ma il contratto scade nel 2023 e i blaugrana lo corteggiano

Un po’ come fosse l’Alessandro Magno raccontato da Pascoli. Robert Lewandowski può essere uno dei protagonisti del prossimo mercato estivo, ma sarebbe tale non senza malinconia. Non senza le inquietudini dell’uomo moderno, il rimpianto della giovinezza andata e la perdita delle illusioni. Esattamente come accadde ad Alessandro Magno quando capì di aver conquistato tutto il mondo. Più che fiero e orgoglioso era malinconico.

Precedente Siena, ufficiale: è addio con Padalino e il suo staff Successivo RISULTATI SERIE C/ Un anno fa nella fase nazionale playoff, diretta gol live score

Lascia un commento